NewsTornei Internazionali

MOLTO ITALIANO IL CHALLENGER DI SAN BENEDETTO

Sono 11 gli azzurri che avanzano nelle qualificazioni della “San Benedetto Tennis Cup”, Challenger Atp dotato di un montepremi di 64.000 euro in corso sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Maggioni di San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Tra loro anche Pietro Rondoni, vercellese classe 1993, Gianluca Di Nicola, Riccardo Bonadio, gli altri due piemontesi Giovanni Fonio ed Edoardo Eremin.

In main draw sono 10 gli italiani in lizza: Andrea Arnaboldi, reduce dalla semifinale nel Challenger tedesco di Braunschweig, debutta contro il francese Bebjamin Bonzi (in gara come “alternate”), il campano Lorenzo Giustino affronta lo spagnolo Ricardo Ojeda Lara, quinta testa di serie. Luca Vanni, numero tre del seeding, deve invece vedersela con l’altro spagnolo Carlos Boluda-Purkiss. La wild card Jacopo Berrettini trova dall’altra parte della rete lo statunitense Ulises Blanch, protagonista a Perugia; Gianluigi Quinzi, settima testa di serie, reduce anche lui dal challenger umbro, attende un giocatore proveniente dalle qualificazioni, mentre Federico Gaio esordisce contro lo spagnolo Sergio Gutierrez-Ferrol. Anche Matteo Viola attende un qualificato. Salvatore Caruso, quarta testa di serie, deve vedersela con il portoghese Joao Domingues, un altro spagnolo, Daniel Gimeno-Traver, sesta testa di serie, sulla strada della wild card Riccardo Balzerani mentre l’altra wild card Andrea Pellegrino debutta contro il croato Ante Pavic.

in foto Pietro Rondoni, vercellese classe 1993

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *