NewsTornei Internazionali

NADAL E’ “MONUMENTAL” E PORTA LA SUA SPAGNA IN FINALE

Nadal si esalta a Madrid, sullo sfondo il CT spagnolo Sergi Bruguera (foto Kosmos Tennis)

E’ un Super Nadal quello che ieri sera, ben oltre la mezzanotte, ha portato la “sua” Spagna in finale di Coppa Davis, davanti ovviamente al pubblico in visibilio della Caja Magica di Madrid. Dopo aver piegato in singolare Daniel Evans, che ha retto fino al 4-4 del primo set per poi subire un parziale di 8 game a 0 per il 6-4 6-0 finale, “Rafa” si è rituffato nella contesa in doppio, a fianco di Feliciano Lopez e contro il tandem britannico composto da Jamie Murray e Neal Skupski. Massimo equilibrio tra i quattro, con Nadal forza nove, sempre in grado di risollevare il tennis del suo compagno, in precedenza superato in singolare per 6-3 7-6 da Kyle Edmund. Spettacolare la reazione di Rafa che ha recuperato una palla impossibile nel tie-break del secondo set restituendo alla coppia il mini-break da poco subito. Nulla da fare per i britannici che non hanno convertito 4 palle set e alla fine si sono arresi a due buone soluzioni di Lopez lasciando il centrale con l’onore delle armi sul 6-7 6-7. Oggi per il titolo sarà sfida tra Spagna e Canada. Si respira aria di vera Davis ma solo perché, come da previsioni, in lotta per l’insalatiera ci sono i padroni di casa, ovviamente anche per l’atmosfera favoriti.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *