NewsTornei Internazionali

SONEGO E MAGER AVANTI A BUENOS AIRES

Sono due gli italiani che nella tarda serata italiana, proseguita fino quasi alle 2 di questa notte, hanno staccato il pass per il 2° turno dell’ATP 500 di Rio de Janeiro. Si tratta di Gianluca Mager, proveniente dalle qualificazioni, che ha superato in due set (7-6 7-5) la testa di serie numero 8 del seeding e 34 ATP Casper Ruud, reduce dal titolo numero 1 di carriera raggiunto a livello maggiore domenica scorsa a Buenos Aires, e Lorenzo Sonego, che ha interrotto la sequenza negativa sconfiggendo dopo due ore e 52 minuti di battaglia l’argentino Leonardo Mayer, con lo score di 6-1 5-7 6-4. Bravo Mager ad approfittare di un calo di tensione del norvegese figlio d’arte e chiudere nel secondo set al quinto match point utile, dopo averne falliti in precedenza. Successo più importante di sempre per il sanremese, seguito in tribuna da Flavio Cipolla e Valentine Confalonieri. Sonego ha lottato come da sua consuetudine con il coltello tra i denti ed è dovuto ripartire nel terzo set dopo aver perso il secondo anche a causa di un’interruzione per un black-out elettrico (situazione a dir poco grottesca), sul 4-5 e servizio. Nella frazione decisiva è partito con un break che ha conservato fino al termine. Anche per lui i primi match point erano arrivati nel game numero 8, con Mayer particolarmente falloso al servizio. Ora Sonego troverà Dusan Lajovic, seconda testa di serie, che ieri ha superato in tre frazioni Marco Cecchinato, crollato alla distanza (6-4 6-7 6-1). Mager invece troverà il portoghese Joao Domingues, che ha fermato la corsa del lucky loser Federico Gaio per 7-6 6-4. Fuori in casa Italia anche Salvatore Caruso, che si è visto superare dallo spagnolo Jaume Munar (battuto nell’unico precedente) sullo score di 7-5 6-4. Tra gli altri match di giornata si segnala la vittoria in tre set di Dominic Thiem contro il giocatore di casa Felipe Meligeni Rodrigues Alves (6-2 4-6 6-1), quella di Coric contro Londero (7-6 7-5), ed ancora la sconfitta a sorpresa di Guido Pella (4) contro l’altro brasiliano Thiago Monteiro, arrivata sul 7-6 della frazione decisiva. Fuori anche Pablo Cuevas, per mano del lucky loser Attila Balazs, che era stato fermato in qualificazione da Mager.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *