NewsTornei Internazionali

INTANTO GLI AUSTRALIAN OPEN PENSANO GIA’ AD UN’EDIZIONE DIVERSA

Non è certo un buon segnale per quanti auspicano che il tennis internazionale nel 2020 possa in qualche modo mettere in campo degli eventi il pensiero degli Australian Open e del CEO di Tennis Australia Craig Tiley espresso a The Age: “Non si esclude nessuna possibilità. Nemmeno quella delle porte chiuse. L’organizzazione di un torneo dipende soprattutto dagli spostamenti internazionali. Stiamo valutando quali misure prendere nel caso fosse necessario un periodo di quarantena per i giocatori che arrivano qui. NOn sappiamo quali misure di sicurezza dovranno essere prese nel medio e lungo periodo quando questa pandemia sarà terminata. Se i grandi assembramenti dovessero essere vietati o fortemente limitati, dovremmo organizzare un evento basato principalmente sulla trasmissione televisiva” – ha spiegato.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *