NewsTornei Internazionali

ANCHE NADAL NEL MASTERS 1000 VIRTUALE DI MADRID

Rafa Nadal ci sarà, a Madrid, nel virtual game che sostituisce il Masters 1000 classico. Con lui anche Andy Murray, uno dei primi a dare la propria adesione. I due big potrebbero dunque scontrarsi come tante volte fatto sul campo vero. Questa volta lo faranno in modo virtuale, con testa a testa con tanto di videogame: la versione personalizzata sul Mutua Madrilena di Tennis World Tour, una delle simulazioni del tennis più popolari sulle varie piattaforme di gioco. L’appuntamenti è dal 27 al 30 aprile. Mancano due settimane e dopo la conferma dello scozzese, vincitore in Spagna nel 2015, è arrivata ieri anche quella del maiorchino. Anche lui sarà in tabellone del Masters 1000 di Madrid sospeso a causa della pandemia da coronavirus. Dalla sua casa di Maiorca, Rafa, cinque volte trionfatore sulla terra rossa della Caja Magica, si è detto pronto: “Sono felice di dare il mio contributo e di partecipare al torneo virtuale di Madrid. Come sempre cercherò di dare il massimo. Non so quanto sarò bravo a questo gioco. Ma spero di ricevere lo stesso supporto dal pubblico di sempre quando gioco in casa. Anche se stavolta lo farò in maniera virtuale”. Rafa è un grande appassionato di videogiochi: famose nel circuito le sue sfide con l’argentino Juan Monaco, anche se lo sport in quel caso era il calcio, altra grande passione del mancino di Manacor. Hanno dato la loro adesione, tra gli altri, anche John Isner, Lucas Pouille, David Goffin, Karen Khachanov e tra le donne Angelique Kerber, Carla Suarez Navarro e Kiki Bertens.

IL SISTEMA
 I programmatori, che in passato hanno fatto qualcosa di analogo con il Roland Garros, “customizzeranno” il gioco in modo che gli ambienti (campo e tribune) siano il più possibile rassomiglianti a quelli della Caja Magica. Ciascun tabellone (Atp e Wta) avrà un prize money di 150mila euro destinati ai giocatori e alle giocatrici di tennis che attualmente più soffrono economicamente e altri 50mila euro che destinati all’impatto sociale della pandemia. Deciso il format: 16 giocatori in ciascuna prova (Atp e Wta) divisi in quattro gironi. Il vincitore di ciascun gruppo ed il secondo classificato saranno promossi ai quarti di finale. Quindi dai quarti di finale si giocherà con la formula dell’eliminazione diretta. Gli appassionati potranno seguire le gare attraverso i profili social del torneo. Rimanendo a casa, come gli stessi protagonisti del torneo. Tutti al sicuro.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *