NewsTornei Internazionali

A TEMPELHOF TITOLO PER DOMINIC THIEM CONTRO SINNER

“Probabilmente la mia miglior partita da quando siamo ripartiti con le esibizioni post break per coronavirus – ha detto Dominic Thiem visibilmente felice al termine della finale –. Ho giocato bene al servizio e da fondo campo e tutto ha funzionato a dovere. Spero che questo sia stato il mio ultimo match esibizione in ottica ritorno agonistico nel circuito. Guardo agli US Open e ai tornei di preparazione in America anche se non siamo sicuri al 100% che tutto ciò possa andare in scena”. La certezza è che l’austriaco, attuale numero 3 del ranking, sia ormai pronto per attaccare il trono mondiale. Sontuosa la sua chiusura di match contro Jannik Sinner, con tanto di rovescio a tutto braccio e incrociato terminato quasi all’incrocio delle righe. Rapida corsa verso la rete per il saluto di rito e sorriso a sancire la sua grande giornata nella seconda tranche del Bett1 Aces presso l’hangar dell’aeroporto di Tempelhof. Nulla da fare dunque per Jannik che dopo due grandi successi contro Khachanov e Bautista Agut, rispettivamente numeri 15 e 12 del mondo, ha dovuto arrendersi al tennis perfetto del rivale. Un solo break ha fatto la differenza nella prima frazione, arrivato nella parte centrale, per il 4-3 e servizio Thiem. Sinner ha cercato di replicare senza però riuscirci, ed è caduto al decimo gioco (4-6). Due invece quelli giunti nel set numero due, con l’austriaco letale al servizio e dominante nei colpi da fondo campo (2-6 finale). L’azzurro non è uscito ridimensionato dal confronto ma ha toccato con mano che i top five sono ancora e non per caso un gradino sopra a coloro che li seguono in classifica. Anche le tentate discese a rete, che in settimana avevano messo in mostra i progressi dell’allievo di Riccardo Piatti, contro un “passatore” preciso e potente come Thiem hanno avuto meno esito ed evidenziato che al cospetto di certi giocatori occorre usare maggior attenzione: “Sono contento di aver giocato – ha detto Jannik – e prendo atto delle lezioni che mi ha impartito questa settimana Dominic”. Dominic Thiem ha chiuso i sette giorni in terra tedesca da autentico trionfatore dopo il successo odierno e quello centrato mercoledì scorso sull’erba dello Steffi Graf Stadium di Berlino contro Matteo Berrettini.

di redazione