NewsRegioniSiciliaTornei Internazionali

FIONA FERRO VINCE A PALERMO IL TORNEO DELLA RIPARTENZA

Si dice che le difficoltà e i problemi temprino e dunque anche il tennis internazionale uscirà rafforzato da questa fase a dir poco delicata della propria storia. Quello femminile è ripartito dal WTA di Palermo nel quale avrebbe dovuto essere al via anche la numero 2 del mondo e campionessa in carica di Wimbledon, Simona Halep: “All’ultimo momento sono cambiate le normative in Italia e questo ha contribuito a farmi perdere le sicurezze che avevo. Anche se grazie all’impegno degli organizzatori e di tutti avevo ottenuto l’esenzione dalla quarantena non me la sono più sentita di affrontare il volo e presentarmi a Palermo. Quando il feeling non è dei migliori meglio non giocare, anche se mi è dispiaciuto molto non esserci”. Ora la rumena è la prima favorita nel WTA di Praga: “Mi sento bene dal punto di vista fisico. Dopo due mesi di stop quasi assoluto ho ripreso gli allenamenti a Bucarest e non vedo l’ora di tornare a competere, ciò che mi manca di più ovviamente con le emozioni che ciò genera. Difficile dire come andrà anche se non escludo risultati a sorpresa in queste prime rassegne. Da una parte ci sono i giovani che hanno grande desiderio di rientrare, dall’altra ci siamo noi esperte che possiamo usare quanto appreso in molti anni di carriera per ritrovare il livello lasciato alcuni mesi fa”. Ancora dubbi sulla sua presenza agli US Open: “Prenderò una decisione definitiva dopo questo torneo. Al momento la situazione è a dir poco delicata, anche per quanto concerne i voli. Metto sempre davanti a tutto la salute, mia ma anche e soprattutto degli altri”. In terra americana oggi scatterà anche il torneo WTA di Lexington, che vede tra le big Serena Williams in un tabellone che definire di ferro è dir poco, in particolare proprio nella sezione dell’ex numero 1 del mondo. Dopo l’esordio con la connazionale Bernarda Pera, Serena Williams troverà la vincente della sfida tra la sorella Venus e Viktoria Azarenka. Nei quarti si potrebbe profilare un altro scontro di livello con Sloane Stephens. In campo maschile i dubbi connaturati alla ripresa del circuito e agli spostamenti tra America ed Europa sono legati all’eventuale quarantena cui verrebbero sottoposti i giocatori se non arrivasse un’esenzione. Dominic Thiem andrà negli States la prossima settimana ma potrebbe subito rientrare, per sua ammissione, se le autorità italiane non raggiungeranno un accordo di eccezione con gli US Open e l’ATP: “Mi mancano i grandi tornei – ha detto il n° 3 del mondo – e sono pronto, ma se non sarà possibile, andremo a casa”. Anche Matteo Berrettini ha dichiarato che giocherà gli US Open ma che sono ancora tanti i dubbi sulle questioni della quarantena al ritorno in Europa. Ultime battute ieri nel WTA di Palermo, con la disputa delle due finali. Quella di doppio ha premiato l’olandese Rus e la slovena Zidansek che con un duplice 7-5 hanno fermato il duo azzurro Trevisan/Cocciaretto, alla prima finale WTA in carriera. Italiane fermate in entrambi i set dopo essere risalite sul 5-5. Il titolo di singolare è andato alla francese Fiona Ferro, in semifinale vincente su Camila Giorgi, che ha avuto la meglio sulla numero 4 del seeding, Anett Kontaveit per 6-2 7-5. Brava la transalpina a risalire nel secondo set dal 3-5.

di Roberto Bertellino