NewsPiemonteRegioniTornei Nazionali

A CUNEO DOMANI LE SEMIFINALI DELL’OPEN CREA

L’intensa giornata di gare al Country Club Cuneo, per le battute ormai sempre più importanti dell’Open Crea sostenuto da UBI Banca, ha visto in azione gli uomini in un doppio turno (ottavi e quarti) e le donne per i quarti di finale. Nel maschile la semifinale della parte bassa del draw opporrà il 19enne sanremese Matteo Arnaldi all’altro ligure Andrea Basso, seconda testa di serie. Arnaldi è venuto a capo di una partita difficile, nei quarti, contro il lombardo Lorenzo Bocchi. Dopo aver subito nella prima frazione due break e perso la stessa 2-6, nella seconda si è ripreso mettendo i piedi maggiormente in campo e alzando le percentuali al servizio. Per lui 6-3 e tutto rimandato al set decisivo. L’ultima frazione  è stata caratterizzata da molti break, nella parte centrale, ma è stato proprio Arnaldi ad uscire al fotofinish in modo vincente al 12° gioco. Un Arnaldi un po’ in affanno che in ogni caso prosegue la sua serie di successi a livello Open (tante affermazioni e poche battute d’arresto nel post lockdown come ha ricordato anche il suo manager cuneese Davide Bima). Per Basso invece la vittoria è stata più agile contro il 2.2 Mauro De Maio. Primo set conquistato 6-1 e secondo più equilibrato, con il genovese a segno nel decimo gioco. Nella parte alta sarà sfida tra Simone Roncalli, che ha piegato il monregalese Andrea Turco per 6-4 6-3, e il vincente di Dalla Valle – Bellucci.
Nel femminile dalle 15, domani semifinali. Da una parte Martina Caregaro, aostana classe 1992 e top 300 WTA, dall’altra la sorpresa della rassegna, Chiara Catini. Caregaro vincente in modo sontuoso contro l’altoatesina Trocker (6-1 6-2). Catini contro l’allenatrice della Caregaro, Alberta Brianti, per 7-6 6-1. Nella parte bassa la russa Maria Marfutina, che ha piegato in due set la torinese Anna Maria Procacci, per 6-2 6-3, troverà la lagnaschese Camilla Rosatello, che ha stoppato per 6-1 6-4 la corsa dell’altra altoatesina Pfeifer. Domani semifinali maschili dalle 17,30.

di redazione