NewsTornei Internazionali

MONUMENTALE SCHWARTZMAN. SEMIFINALE A PARIGI

Capolavoro di Diego Schwartzman al Roland Garros. Per la prima volta in carriera ha raggiunto la semifinale (decimo argentino a farlo nella storia del tennis moderno) battendo al termine di un’epica battaglia l’amico-rivale Dominic Thiem, finalista della scorsa edizione e campione alcune settimane fa agli US Open, alla caccia della sua quinta semifinale consecutiva a Parigi. Un match durato 5 ore e 8 minuti nel quale l’argentino ha messo in campo cuore, colpi e tanta consistenza. Ma anche classe e tocchi d’autore, che lo hanno reso gigante a dispetto dei suoi soli 170 cm di statura. Vinto il primo set 7-6, al termine di un tie-break dominato, nel secondo si è arreso alla riscossa di Thiem, che ha chiuso al 12° gioco pareggiando i conti. L’austriaco è poi passato a condurre le danze grazie al successo parziale anche nel terzo set, al tie-break. Reazione veemente di Diego che pur non sfruttando un break di vantaggio e indietro 1-3 nel tie-break ha messo il turbo e conquistato la frazione grazie a colpi ficcanti e un rovescio terminato fuori di Thiem. Nel quinto set break al sesto gioco per l’argentino, ancora in spinta con entrambi i fondamentali e concentratissimo. Nuovo break all’ottavo gioco e tuffo nella gloria: “Oggi ho meritato di vincere – ha detto al termine Diego – anche se ovviamente è stata durissima”. Non ci sono altre chiavi di lettura”.
Giornata argentina a Parigi perchè anche Nadia Podoroska, numero 131 del mondo aveva staccato il biglietto per le semifinali superando 6-2 6-4 l’ucraina Elina Svitolina, numero 5 del ranking. La sudamericana è in attesa della vincente del testa a testa tra Iga Swiatek (Pol) e Martina Trevisan (Ita). Le sorprese in campo femminile non finiscono mai in questo Roland Garros 2020.

di redazione