AtletiNewsTornei Internazionali

A DOHA E’ RINATO BASILASHVILI

Prima di arrivare a Doha 2021 Nikoloz Basilashvili aveva vinto solo due delle ultime 18 partite giocate, con un 2020 da dimenticare anche in chiave personale e non solo tennistica, per vicende familiari legata ad una denuncia per violenze domestiche con tanto di carcere poi convertito in ammenda e cauzione di 28.000 $. Non era certo uno dei favoriti della contesa, come da lui stesso detto uno dei 250 più ostici mai affrontati in carriera per il valore degli avversari in genere e di quelli incontrati nello specifico. Così si è espresso al termine della vittoria contro Roberto Bautista Agut in finale, in zona mista: “In qualche modo qui a Doha sono riuscito a tornare quello di tre anni fa. Sono riuscito a superare momenti molto difficili in un torneo di altissimo livello. E’ stato interessante vedere quanto sia migliorato questa settimana dopo un lungo periodo di crisi, superando tre top ten lungo il percorso e un idolo mio e di tutti come Roger Federer. Sono molto contento – ha proseguito – se una settimana fa mi avessero detto che avrei lasciato Doha da campione non ci avrei creduto. Mi sono trovato molto bene in campo fin dalla prima partita. Nell’ultimo anno ho vissuto molti stress e i risultati non mi hanno accompagnato per niente. Questa settimana ho trovato il modo per far fronte al problema e giocare match contro grandi rivali. Sono molto felice di aver vinto il titolo. Contro Bautista Agut, altro grande giocatore, mi sono concentrato sui miei turni di servizio e sul farlo muovere molto in campo. Questo trofeo mi darà molta motivazione per i prossimi impegni”.

di redazione