NewsTornei Internazionali

CAMILA GIORGI, ALTRA OCCASIONE SFUMATA

Come sempre dispiace commentare una sconfitta che avrebbe potuto e dovuto essere una vittoria. Quando in campo scende Camila Giorgi è più consuetudine che l’esito sia il secondo, indipendetemente dal valore della rivale, nell’occcasione importante perchè Sara Sorribes Tormo (Spa) è una tennista in crescita. Il confronto è stato interminabile (3 ore e 51 minuti) e la maceratese avrebbe potuto risolverlo molto prima in proprio favore. Persa la prima frazione al tie-break, nella seconda l’azzurra (che a Roma vanta come miglior risultato un secondo turno nel 2018) era avanti 5-2. Si è fatta riprendere e solo al tie-break (anche in questo caso un’altalena con lo score dal 6-2 per lei al 6-6 e poi al 9-7 definitivo) ha pareggiato i conti. Nella terza frazione l’azzurra è saliuta 4-0 e 5-3 ma non è riuscita a chiudere e in perenne stato polemico con la giudice di sedia (lei e il padre che è stato più volte richiamato) si è arresa al termoine sul 5-7 con 16 degli ultimi 18 punti di marca iberica (7-6 6-7 7-5). La Sorribes Tormo sfiderà ora la campionessa di Madrid, Aryna Sabalenka.

di redazione