NewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

COBOLLI, PRIMA VINCENTE A BIELLA

Un esordio vincente. Malgrado le condizioni fisiche non siano ottimali Flavio Cobolli ha piegato in due set lo statunitense Mitchell Krueger per 6-4, 6-3. Il diciannovenne, che dopo aver raggiunto la finale nel Challenger Roma 2 è salito al numero 446 del ranking, entra decisamente piano nel match perdendo la battuta in apertura. Ma il servizio non sarà un fattore in questo primo set: ben cinque infatti risulteranno i break. L’ultimo sul 4-5 costa al 27enne di Dallas la frazione in cui Cobolli, pur giocando un po’ corto, ha il merito di restare sempre attaccato al rivale. «Sono contento di aver vinto pur non esprimendo il mio miglior tennis – dice Cobolli -. Le sensazioni non erano brillanti, ma l’atteggiamento positivo mi ha aiutato ad uscire dalle difficoltà».

Al Thindown Challenger Biella 6 Matteo Viola ha vinto il primo set con il transalpino Alexandre Muller (tds 4 e 189 Atp) per 6-4, ma non è riuscito a mantenere la stessa energia, finendo col cedere per 6-3, 6-1. Al terzo set ha dovuto ricorrere pure il secondo favorito della vigilia Zhizhen Zhang (183), a segno con il croato Borna Gojo per 6-3, 4-6, 6-2. In chiusura di giornata l’australiano Thanasi Kokkinakis ha piegato per 3-6, 6-2, 6-3 l’uzbeco Denis Istomin.

Un po’ a sorpresa, ma neanche tanto, è arrivata la vittoria e conseguente qualificazione raccolta da Omar Giacalone. Il ventinovenne, numero 680 nel ranking, ha estromesso dal torneo Misha Zverev, 273 Atp con trascorsi da numero 25, posizione raggiunta nel luglio del 2017. E’ finita 7-6 (5), 6-2 per il siciliano. «Quando si affrontano certi giocatori c’è sempre un pizzico di tensione, almeno inizialmente – racconta Giacalone -. Poi ho capito di non avere niente da perdere, ho messo di più i piedi dentro il campo, cercando di fare gioco. Il vento ha un po’ condizionato la partita, ma ho avuto un buon atteggiamento». L’azzurro ha iniziato la stagione nel circuito ITF, disputando sei tornei in Tunisia, dove ha raccolto una semifinale e due quarti. «Sto cercando di crearmi una buona classifica attraverso gli ITF per poter disputare stabilmente dei Challenger. Sono contento della vittoria».

A Riccardo Bonadio (29 anni, 291 Atp) sono invece occorse due ore e 40 minuti per aver ragione del ventenne di Perugia Francesco Passaro (768 Atp): 2-6, 7-5, 7-5 lo score. «La cosa più importante è stata portare a casa la partita – racconta il tennista friulano, quest’anno capace di arrivare nei quarti nel Challenger di Gran Canaria 1, stoppato da Steven Diez -. Al fine di una stagione questo tipo di incontri ti possono dare anche maggiore fiducia. E’ stata una sfida molto dura: sono stato particolarmente falloso all’inizio, quando mi sentivo un po’ stanco, ma alla fine conta solo il risultato che mi darà fiducia per le prossime partite». Oggi intorno alle 12 l’azzurro sfiderà il domenicano Cid Subervi.

Martedì il programma scatterà alle 10,30 con l’entrata nel torneo della tds 1 Paolo Lorenzi. Il 39enne sfiderà il qualificato argentino Tomas Martin Etcheverry, seguito in città da coach Carlos Berlocq. Intorno alle 12 gli altri due azzurri: sul centrale il talento di casa Stefano Napolitano se la vedrà con l’aussie Alex Bolt; mentre Omar Giacalone ha pescato l’altro qualificato Tim Van Rijthoven.

da ufficio stampa torneo, Marco Perazzi

RISULTATI SECONDO TURNO DI QUALIFICAZIONI

[1] T. M. Etcheverry (ARG) b. [WC] L. Vanni (ITA) 6-4, 6-3

[8] T. Van Rijyhoven (NED) b. V. Galovic (CRO) 7-6 (2), 6-3

R. Bonadio (ITA) b. [WC] F. Passaro (ITA) 2-6, 7-5, 7-5

[Alt] O. Giacalone (ITA b [4] M. Zverev (GER) 7-6 (5), 6-2

RISULTATI PRIMO TURNO MAIN DRAW

D. Kuzmanov (BUL) b. T. Lamasine (FRA) 7-5, 4-6, 6-1

[WC] F. Cobolli (ITA) b. M. Krueger (USA) 6-4, 6-3

[4] A. Muller (FRA) b. M. Viola (ITA) 4-6, 6-3, 6-1

T. Kokkinakis (AUS) b. D. Istomin (UZB) 3-6, 6-2, 6-3

F. Mena (ARG) b. [7] J. Menezes (BRA) 6-3, 6-4

[2] Z. Zhang (CHN) b. B. Gojo (CRO) 6-3, 4-6, 6-2

T. Kwiatkowski (USA) b. [5] D. Popko (KAZ) 6-2, 1-6, 7-6 (2)

[3] E. Couacaud (FRA) vs T. Kamke (GER)

[8] B. Fratangelo (USA) b. C. Ilkel (TUR) 6-2, 6-4

F. Meligeni Rodrigues Alves (BRA) b. J. Clarke (GBR) 6-3, 6-3