NewsTornei Internazionali

ANCHE MATTEO BERRETTINI E’ AL 3° TURNO AGLI CHAMPIONSHIP

Pur senza far stravedere Matteo Berrettini ha conquistato il 3° turno a Wimbledon, come fatto ieri da Fabio Fognini. Il 25enne romano ha giocato bene i punti importanti (cosa non da poco) contro il lucky loser olandese Botic Van De Zandschulp, n° 139 ATP. Due ore e 15 minuti di incontro per salire allo step successivo della nobile rassegna, come già fatto nel 2019 (quando si fermò poi negli ottavi contro Federer sul centrale), con lo score complessivo di 6-3 6-4 7-6 (4).
Nel loro primo confronto Matteo non è partito benissimo. La giornata al servizio non si è annunciata come una delle migliori e Berrettini ha dovuto salvare due palle-break nel quinto gioco ed altre due nel settimo. Al termine di un ottavo game durato 16 punti, però, è stato l’olandese a cedere la battuta, alla terza opportunità per l’azzurro che poco dopo ha incamerato il set (6-3).
Seconda frazione sul modello della prima solo che il 25enne romano ha iniziato a carburare con la “prima”. Nel settimo gioco ha centrato il break, nel nono si è visto annullare due set-point da Van De Zandschulp ma nel decimo, con uno smash, ha chiuso il discorso anche relativamente al secondo set (6-4). Terzo set ancora più equilibrato con l’olandese che è tornato ad avere palle-break, tre, nell’ottavo gioco, che Berrettini ha annullato con due ace ed una prima vincente. Nel dodicesimo game Van De Zandschulp ha avuto anche due set-point consecutivi ma Berettini li ha cancellati con una prima ed uno smash e poi con due ace ha guadagnato il tie-break. Matteo ha provato l’allungo (4-2), è stato riagganciato (4-4) ma poi ha chiuso per 7 punti a 4 con una volée di diritto bassa incrociata. Evitando ulteriori complicazioni. Per il romano “solo” il 51% di prime in campo con il quale però ha ottenuto l’83% dei punti ed anche il 64% di punti ottenuti con la seconda. In compenso ha messo a referto 20 ace, contro 2 doppi falli: per lui 39 vincenti contro 27 gratuiti (22 contro 33 il bilancio del suo avversario).
Domani un giorno di riposo per tornare in campo sabato contro lo sloveno Aljaz Bedene. I precedenti dicono 2-1 Berrettini con l’ultimo disputato proprio a Wimbledon nel 1° turno del 2019 (vittoria in quattro set e al tie-break dell’ultimo).

di redazione