IntervisteNewsTornei Internazionali

PER MATS WILANDER CAMILA GIORGI POTREBBE ANCHE VINCERE GLI US OPEN

Intervista via zoom call l’altro giorno con Mats Wilander dalle splendide atmosfere delle colline piemontesi e dalla cantina dell’azienda vinicola “La Morandina”, a Castiglione Tinella (Cn), cinque secoli di storia che danno oggi vita ad una produzione raffinata e di alto livello partendo dal Moscato d’Asti Docg passando per lo Chardonnay Langhe Doc fino ad arrivare ai Barbera, al Barbaresco e allo Spumante Brut Rosè. Dalla parte opposta del globo il sette volte campione Slam Mats Wilander, volto noto di Eurosport, televisione che trasmetterà gli ormai prossimi US Open. Un Wilander come al solito un po’ controtendenza che ha pronosticato un gran torneo a Camila Giorgi e vede meno favorito del solito in campo maschile Novak Djokovic: “Novak quest’anno ha selezionato i tornei dando la priorità agli Slam e fino ad ora ha avuto ragione. Arrivare agli US Open senza tante partite fresche alle spalle, se si escludono quelle dell’Olimpiade, può essere un rischio ma la sua esperienza è tale per cui è consapevole di doverlo affrontare. Mentre nelle altre tappe Slam di stagione se mi avessero chiesto un pronostico secco avrei detto Novak e poi il resto del gruppo, in questo caso affermo l’opposto, ovvero prima qualcuno dei suoi avversari, poi lui subito dietro”.
Quali in particolare?: “Quelli che hanno fatto bene a Toronto e Cincinnati, quindi Zverev, cresciuto molto anche nella gestione tattica degli incontri, Medvedev, Tsitsipas, Rublev. Hanno le armi per metterlo in difficoltà e cercheranno di dare il massimo per confermarlo”.
Parliamo del torneo femminile: “Come lo immagina?: “Molto equilibrato, con oltre venti giocatrici in grado di vincerlo. Tra le favorite la n° 1 del mondo Ashleigh Barty e Naomi Osaka, che a New York trova motivazioni in più, anche se sta attraversando un momento personale interlocutorio”. E Camila Giorgi?: “Ha espresso un tennis fantastico a Montreal superando molte delle migliori e dimostrando di valerle. Camila può fare tutto e potrebbe anche vincere uno Slam, magari proprio questo. Un successo come quello canadese dà fiducia e consapevolezza nei propri mezzi”.
C’è un segreto legato all’esplosione del tennis italiano maschile nell’ultimo periodo?: “A mio parere si chiama Fabio Fognini, un giocatore che a me è sempre piaciuto molto per caratteristiche tecniche ed umane. Ha fatto da apripista in una fase nella quale erano poche le soddisfazioni tennistiche nel vostro Paese dimostrando di poter competere con i migliori battendoli, vedi alcuni suoi match epici contro Nadal. Anche la grande esperienza di Corrado Barazzutti ha contribuito alla crescita generale del movimento”.

di Roberto Bertellino