LombardiaNewsRegioniTornei Internazionali

LA FINALE A MILANO SARA’ KORDA – ALCARAZ

Sarà Alcaraz – Korda la sfida che assegnerà oggi (dalle 21) il titolo alle Intesa San Paolo Next Gen ATP Finals all’Allianz Cloud di Milano. In parte annunciata ma non scontata, perché non sono mancate le sorprese nella rassegna lombarda, assicura spettacolo per la caratura tennistica dei due protagonisti. Il 18enne spagnolo, allievo di Juan Carlos Ferrero, ha interrotto la corsa dell’argentino Sebastian Baez, outsider che ha dimostrato di valere l’ingresso tra gli otto “mini-big” e progetti di campioni. Partita di potenza e tecnica, l’ennesima giocata dal murciano, con Baez che ha cercato di arginarne la superiorità facendo anche una bella figura, soprattutto nel terzo set, quello più equilibrato. La statura tecnica di Alcaraz è emersa in tutta la sua grandezza nel quinto gioco della stessa frazione, quando dal 15-40 ha piazzato tre bombe di servizio (l’ultima si è tramutata in un ace) rimettendo le cose a posto. Un giocatore già pronto per i grandi palcoscenici come hanno dimostrato gli ultimi US Open, con i quarti raggiunti. La chiusura è arrivata a Milano con un pallonetto out di Baez poco oltre l’ora di gioco e al primo match point targato Carlos Alcaraz Garfia, un predestinato. Un solo set perso nell’arco dell’intero torneo per una finale che giocherà in ogni caso da favorito. I due sono destinati a ritrovarsi su palcoscenici ancora più austeri nelle prossime stagioni. Alcaraz al termine è apparso già proiettato verso l’ultimo atto: “Sarà un testa a testa difficile perché Sebastian è un giocatore che dà poco ritmo. Ora l’obiettivo è uscire dal torneo con il trofeo”.
Sebastian Korda, n° 39 del mondo, ha vinto la prima delle due semifinali venendo a capo dopo circa due ore di gioco del derby con Brandon Nakashima, tennista poco appariscente ma solido e dotato di un ottimo servizio. Un match altalenante per il figlio d’arte e fratello di due grandi golfiste, nel quale a tratti è parso poco ispirato. Dopo aver vinto il primo set al tie-break Korda ha perso i successivi due commettendo tanti gratuiti e non riuscendo ad imporre il suo tennis completo. Nel quarto e nel quinto, invece, l’americano che quest’anno si è aggiudicato il 250 di Parma è tornato dominante. In particolare nell’ultima frazione ha ritrovato colpi e concentrazione. Decisivo il break nel sesto gioco, sigillato da un nastro fortunato: “E’ stato un match duro – ha detto a caldo – contro un giocatore che conosco bene perché spesso ci alleniamo insieme. Sono felice di essere approdato in finale in questo bellissimo torneo. Spero di fare in futuro come tre dei sei finalisti Next Gen che sono poi entrati nella top ten”.

Risultati
Semifinali: Korda (Usa) b. Nakashima (Usa) 4-3 (3) 2-4 1-4 4-2 4-2; Alcaraz (Spa) b. Baez (Arg) 4-2 4-1 4-2
In TV: Diretta su Sky Sport Tennis e Supertennis TV