NewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

SONEGO CEDE A GOJO E LA SITUAZIONE SI COMPLICA

Lorenzo Sonego non ha fatto tris. Dopo due vittorie nelle prime due giornate (di Round Robin) al Pala Alpitour di Torino che sta ospitando le fasi finali delle Davis Cup Finals by Rakunen (le altre due sedi sono Madrid e Innsbruck) oggi è arrivata contro la Croazia e il n° 2 della squadra balcanica, Borna Gojo (278 ATP) una battuta d’arresto. Sanguinosa e pericolosa in ottica superamento del turno perchè tutto ora è nelle mani di Jannik Sinner (opposto a Marin Cilic) ed eventualmente al doppio. Sonego ha pagato una giornata troppo alterna nella quale la sua palla faceva poco male e non è riuscito a variare ritmo contro il giovane rivale, perfetto nell’incontrare le traiettorie del torinese. La svolta del match è arrivata nel primo set, con Sonego avanti 4-1, ripreso e portato al tie-break. Qui non ha ferito come fatto in altre occasioni e ha ceduto la frazione. Nella seconda Sonego è sembrato in grado di ripartire di slancio come fatto l’altro giorno contro il colombiano Meja. Ha preso un break di vantaggio, lo ha bissato e ha pareggiato i conti. Nel terzo set ha avuto un vistoso calo di concentrazione e ha subito un break decisivo nella parte centrale. Sul 2-4 ha avuto due palle per il contro-break ma è stato bravo Gojo ad annullargliele, soprattutto la seconda con una bella voleè di rovescio. Nell’ultimo game Sonego non è riuscito a reagire e ha dovuto alzare bandiera bianca sul 7-6 2-6 6-2: “Oggi ero lento e la mia palla non viaggiava. Un po’ di pressione c’era, ovviamente, per il fatto di giocare in casa davanti a tutti coloro che ti hanno visto crescere. A volte è un fattore positivo, a volte può diventare difficile da gestire. Il primo set è stato determinante, avrei dovuto vincerlo e chiudere in due. Nel terzo ho accusato un po’ la fatica e ho avuto un calo di concentrazione. Peccato, ma anche questo fa esperienza, come i match precedenti giocati in Coppa Davis. Lui è un buon giocatore, dotato di un ottimo servizio che mi ha dato fastidio. Sono stato nel complesso poco continuo e ciò ha fatto la differenza in negativo”.

di redazione