AtletiNewsTornei Internazionali

A RUUD E OPELKA I 250 ATP DI BUENOS AIRES E DALLAS

Settimo titolo ATP per il norvegese Casper Ruud che in rimonta ha infranto i sogni di gloria del giocatore di casa, Diego Schwartzman, un po’ affaticato per il “quasi” doppio turno del giorno precedente la finale e in particolare la semifinale giocata e vinta dopo quasi tre ore con Lorenzo Sonego. Ruud ha ritrovato la terra rossa, dopo un periodo di sosta forzata per l’infortunio alla caviglia che gli aveva impedito di prendere parte al primo Slam di stagione, e il successo, firmato sullo score di 5-7 6-2 6-3. Ha così confermato la sua attitudine alla superficie (6 titoli su sette vinti sul rosso) e al torneo sudamericano, già vinto nel 2020. Ottima la sua prestazione al servizio (10 ace e sole quattro palle break concesse), così con il diritto, colpo con il quale ha fatto la differenza. Schwartzman è calato alla distanza diventando falloso, sia in fase di battuta che di palleggio. Entrambi giocheranno questa settimana a Rio de Janeiro.
A Dalls terzo titolo in carriera nel massimo circuito per Reilly Opelka che ancora una volta, con due tie-break vincenti, ha messo a sedere le giovani velleità di Jenson Brooksby, emergente connazionale. Una rassegna vinta da Opelka anche grazie ai miglioramenti fisici palesati nel corso della settimana e al rendimento del servizio, il suo colpo ad oggi meno forte. La felicità di Opelka al termine: “Ho giocato bene nei momenti decisivi con un giocatore che è davvero abile a portarmi fuori dalla mia comfort zone. Prenderò l’aereo stasera per giocare a Delray Beach. Sono contento di giocare in Florida perché è una delle pochissime settimane all’anno in cui gioco vicino a casa esattamente come è successo a Jenson questa settimana”.

di redazione