AtletiNewsTornei Internazionali

PER SONEGO SCONFITTA CHE BRUCIA A RIO DE JANEIRO

Ottavi di finale fatali a Lorenzo Sonego nell’ATP 500 di Rio de Janeiro. Il torinese è stato fermato per la seconda volta in stagione dal serbo Miomir Kecmanovic, che lo aveva già battuto al 3° turno degli Australian Open. Sonego è partito bene nel primo set, tramortendo il rivale (3-0) grazie ad un tennis in quel frangente perfetto. Nel quarto gioco ha restituito il break e la fiducia a Kecmanovic, complice un errore sul 15-0 (passante facile non portato a segno). Da quel 15 il volto della partita è radicalmente mutato. Il serbo ha iniziato a servire con grande efficacia, anche le seconde palle, e ha ottenuto un nuovo break nel game numero 11 che gli ha permesso di chiudere la frazione sul 7-5, aiutato anche da alcuni errori dell’azzurro che al termine ha gettato con disappunto la racchetta sul terreno di gioco. Il secondo set è stato cadenzato anche dalla pioggia. Sull’1-1 è arrivata la sospensione di circa un’ora e alla ripresa è stato Kecmanovic a portarsi sul 3-1. Sonego ha fronteggiato tre palle del doppio break mantenendosi in partita (dal 2-3 al 4-5) ma non è riuscito a pareggiare i conti in risposta salendo in una sola occasione sul 40-40 con l’avversario al servizio. Kecmanovic ha tenuto alta la concentrazione issandosi nei quarti con lo score di 7-5 6-4. Troverà Francisco Cerundolo (Arg) che ha superato lo spagnolo Carballes Baena, entrato some lucky loser in sostituzione di Casper Ruud, n° 2 del tabellone costretto al forfait da un problema agli addominali. Proprio alla luce di questo ritiro e del “buco” nel draw che ha generato il disappunto per la sconfitta di Sonego è doppio. Al termine, come sempre, grande fair-play del torinese che ha abbracciato e si è complimentato con Kecmanovic, autore di un match di grande spessore tecnico.
A causa della pioggia tutto il programma è stato rinviato a oggi. Matteo Berrettini scenderà in campo contro Thiago Monteiro alle 18,30 ora italiana per il suo match d’esordio in tabellone mentre Fabio Fognini, che ieri ha vinto in doppio, se la vedrà con Federico Coria nel terzo match dalle 20,30 ora italiana.

di redazione