Emilia RomagnaNewsRegioniTornei Internazionali

A BOOGNA LE DAVIS CUP BY RAKUTEN FINALS 2022

Bologna è una delle quattro città designate ad ospitare la fase a gironi delle Davis Cup by Rakuten Finals 2022, che si svolgerà dal 14 al 18 settembre prossimi alla Unipol Arena. Lo hanno annunciato oggi l’International Tennis Federation e Kosmos Tennis. Le altre sedi designate sono Amburgo (Germania), Glasgow (Gran Bretagna) e Malaga (Spagna). Il capoluogo dell’Emilia-Romagna ospiterà le partite del girone di cui sarà protagonista l’Italia, le cui avversarie usciranno dal sorteggio in programma il prossimo 31 marzo.
Aver portato nel nostro Paese questo importantissimo evento per la seconda volta consecutiva (lo scorso anno la fase a gironi si giocò al Pala Alpitour di Torino) è un grande successo per la FIT, che ha visto accolta la sua candidatura quale riconoscimento delle sue ormai consolidate capacità organizzative e del sempre crescente interesse del pubblico italiano verso il tennis. Secondo l’accordo definito con
Kosmos Tennis, l’Italia ospiterà questo evento per il prossimo quinquennio, fatta salva naturalmente la presenza della squadra azzurra alla fase finale della manifestazione.
Le Davis Cup by Rakuten Finals 2022 di Bologna si aggiungono ad un cartellone di appuntamenti tennistici di altissimo profilo che la FIT organizza con i suoi partner e che è già composto, oltre che dagli Internazionali BNL d’Italia, anche dalle Nitto ATP Finals di Torino e dalle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals di Milano.
Angelo Binaghi, Presidente della Federazione Italiana Tennis: “Siamo lieti di aver riportato in Italia per il secondo anno consecutivo – e con un impegno a lungo termine – la fase a gironi delle Davis Cup by Rakuten Finals 2022. La scelta da parte della ITF e di Kosmos Tennis è una conferma non soltanto dell’eccellenza organizzativa che la FIT ha raggiunto a livello internazionale ma anche dello straordinario periodo che il tennis italiano sta vivendo a livello di risultati sportivi. La scelta di Bologna arricchisce ulteriormente il panorama di eventi mondiali del calendario tennistico italiano ed è stata il frutto di un grande lavoro di squadra che ci ha visto supportati in maniera
decisiva dal Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Emilia Romagna, dalla Città Metropolitana di Bologna e dal Comune di Casalecchio di Reno: a tutti loro e a nome del tennis italiano va il nostro ringraziamento”.
Valentina Vezzali, Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport: “L’Italia si conferma terra di grandi eventi sportivi. Grazie alla sinergia con la Federazione Italiana Tennis e con la Regione Emilia-Romagna, abbiamo garantito all’Italia di accogliere per cinque anni una vetrina sportiva straordinaria che, assieme alle ATP Finals di Torino, permetteranno al nostro Paese di essere assoluto protagonista della scena tennistica internazionale. Ho sempre creduto nell’importanza del sostegno nell’organizzazione dei grandi eventi sportivi perché rappresentano sia un’occasione di crescita sportiva e sia una risorsa importante per tutto il territorio grazie all’indotto economico che essi generano. Inoltre, ospitare una fase così importante della Coppa Davis, permetterà anche ai nostri azzurri di avere un supporto decisivo per conquistare l’obiettivo che inseguiamo da oltre 45 anni.”
Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna:
“Nei prossimi cinque anni, trova casa in Emilia-Romagna una fra le più prestigiose manifestazioni sportive del mondo e questo è davvero motivo di grande orgoglio per l’intera comunità regionale. Una nuova, straordinaria occasione di visibilità per Bologna e tutto il territorio regionale, di crescita e di attrattività turistica, per non dire del valore sportivo, che chiamerà qui tantissimi appassionati e tifosi, oltre che addetti ai lavori. Si arricchisce dunque il calendario sportivo dell’Emilia-Romagna, quest’anno davvero senza precedenti, sia per numero che per qualità degli appuntamenti e che spazia in tutte le discipline comprese quelle paralimpiche. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato, dagli organizzatori alla Federazione italiana tennis, al territorio e alla Città Metropolitana di Bologna, e al Governo che, così come succede con la Formula Uno a Imola e la MotoGp a Misano Adriatico,
ha voluto essere al nostro fianco per fare dello sport uno straordinario veicolo di valorizzazione delle nostre eccellenze e del Paese”.

da ufficio stampa FIT