AtletiNewsTornei Internazionali

ZEPPIERI E GIANNESSI OK A OEIRAS

Giulio Zeppieri ed Alessandro Giannessi sono approdati al secondo turno dell’”Oeiras Open”, torneo Challenger ATP dotato di un montepremi di 45.730 euro che si sta disputando sui campi in terra battuta di Oeiras, in Portogallo. Agile esordio per Zeppieri, n.239 ATP, che si è imposto 64 62, in poco meno di un’ora e mezza di gioco, sul portoghese Joao Domingues, n.287 ATP, in gara grazie ad una wild card: al secondo turno il 20enne di Latina attende il vincente del match – in programma martedì – tra Stefano Travaglia, n.113 ATP e terza testa di serie, ed il francese Matthieu Perchicot, n.435 ATP, proveniente dalle qualificazioni (sfida inedita).  Bene anche Giannessi, n.174 ATP ed ottava tesyta di serie, che ha avuto la meglio per 63 64, in un’ora e 35 minuti, sul tedesco Nicola Kuhn, n.246 ATP: prossimo ostacolo per il 31enne spezzino il vincente della sfida azzurra di martedì tra Riccardo Bonadio, n.256 ATP, entrato come “alternate”, e Lorenzo Giustino, n.208 ATP (2-2 il bilancio dei precedenti). E’ andata male, invece, a Gian Marco Moroni, n.185 del ranking, superato 76(5) 76(6), dopo due ore e mezza di lotta, dal brasiliano Thiago Monteiro, n.116 ATP e quarta testa di serie.
Esordio positivo per Luca Nardi nel “Challenger Banca Stato Città di Lugano”, torneo Challenger ATP dotato di un montepremi di 45.730 euro in corso sui campi in cemento indoor del Padiglione Conza di Lugano, in Svizzera. Il 18enne di Pesaro, n.297 ATP, entrato in tabellone come “alternate”, ha regolato 63 64, in poco più di un’ora e mezza di gioco, il francese Hugo Grenier, n.154 del ranking e settimo favorito del seeding: al secondo turno il Next Gen marchigiano attende il vincente del match – in programma martedì – tra il bosniaco Aldin Setkic, n.364 ATP, proveniente dalle qualificazioni, e lo svizzero Remy Bertola, n.569 ATP, in gara grazie ad una wild card. Nulla da fare, invece, per Andrea Arnaboldi, n.242 del ranking, sconfitto all’esordio per 64 62, i poco meno di un’ora e un quarto di gioco, dall’elvetico Marc-Andrea Huesler, 25enne di Zurigo, n.183 ATP.  Male anche Thomas Fabbiano, n.173 ATP, battuto 63 62, in un’ora e nove minuti, dal bosniaco Damir Dzumhur, n.136 del ranking e quinta testa di serie: per il 29enne di Sarajevo si è trattato dell’ottavo successo in otto confronti con il 32enne di San Giorgio Ionico.
Prosegue il “periodo no” di Marco Cecchinato che saluta subito l’”Anytech 365 Andalucia Open”, ricco Challenger ATP con un montepremi di 134.920 euro che si sta disputando sui campi in terra battuta del Puente Romano Beach Resort di Marbella, in Spagna. Un torneo che per lo spessore tecnico dei partecipanti è paragonabile a un evento del circuito maggiore, con l’austriaco Dominic Thiem a guidare il seeding: il 28enne di Wiener Neustadt, attualmente n.50 del ranking ed in gara grazie ad wild card, è al rientro nel tour a nove mesi dall’infortunio al polso destro durante il torneo di Mallorca del giugno scorso. Il 29enne di Palermo, n.93 ATP e settimo favorito del seeding, ha ceduto 62 67(5) 63, dopo una battaglia di due ore e un quarto, al cinese di Taipei Chun-Hsin Tseng, n.148 del ranking, mai affrontato prima in carriera.

di redazione