Senza categoria

SINNER SI RITIRA DOPO 21 MINUTI E DA’ IL LASCIAPASSARE PER LA SEMIFINALE A CERUNDOLO

Non finisce di stupire il Masters 1000 di Miami. Nel primo dei due quarti di finale programmati oggi dopo soli 22 minuti è arrivato il ritiro di Jannik Sinner, sullo score di 1-4 contro l’argentino Francisco Cerundolo, mai così in alto in un torneo di questa importanza. L’azzurro era partito con una palla break non capitalizzata e nel quarto gioco ha ceduto il servizio al rivale che ha poi consolidato il vantaggio nel successivo. Sull’1-4, molto probabilmente a causa di vesciche ai piedi l’azzurro ha detto stop. Un vero peccato perchè difendeva la finale dello scorso anno e la possibilità di rientrare in top ten. “Ci eravamo allenati insieme nei giorni scorsi – ha detto Cerundolo nell’intervista in campo – ed oggi non mi ero accorto che ci fosse qualcosa che non andava. Solo ho notato che sul 30-15 del quarto gioco si è piegato, ma credevo fosse solo un momento di stanchezza”. Tra l’altoatesino ed il 23enne di Buenos Aires, approdato tra i migliori otto in un “1000” alla sua prima partecipazione al main draw di un torneo di questo livello, non c’erano precedenti.

di redazione