NewsTornei Internazionali

SINNER E’ NEI QUARTI A MONTECARLO DOPO AVER MESSO KO RUBLEV

Jannik Sinner è un lottatore e anche con un evidente problema di vescica collocata sotto un callo, quindi molto dolorosa, è riuscito ad avere la meglio a Montecarlo sul russo Andrey Rublev, non uno qualsiasi, n° 7 del mondo e 5 del seeding. L’ha fatto in rimonta quando dopo aver perso il primo set pareva che le cose si stessero mettendo su di un binario “morto”. Poco prima aveva gettato al vento l’opportunità di superare il rivale e salire 6-5. Rublev lo ha punito chiudendo con potenza la prima frazione al 12° gioco, con tanto di break, dopo che era già stato avanti per quasi tutta la frazione. Jannik ha incassato ed è ripartito mettendo in grossa difficoltà Andrey dominando il secondo set archiviato con un netto 6-1: “Molto aiuto – dirà poi alla fine – mi è arrivato dal pubblico che mi ha sostenuto nei momenti difficili”. Nel terzi set ancora Sinner è stato protagonista, con colpi e attenzione. Rublev ha “mollato” gli ormeggi e si è inchinato sul 6-3 finale in favore dell’azzurro. Il pusterino ha messo a segno 35 vincenti e trovato anche delicati tocchi con palle corte. Si vede che sta lavorando e provando a fare cose diverse anche se i suoi fendenti di diritto incrociato e rovescio lungolinea rimangono ad oggi i colpi più produttivi. Domani troverà Alexander Zverev che ha superato in due set Pablo Carreno Busta, soffrendo un po’ nel secondo come dice lo score di 6-2 7-5: “Lo conosco, abbiamo giocato tre volte contro, ma ora è meglio andare a riposare”. Sarà la sfida la penultima di domani sul centrale a partire dalle 11. Prima Davidovich Fokina – Fritz, poi Dimitrov – Hurkacz e alla fine Schwartzman – Tsitsipas. Per Jannik si tratta della miglior prestazione di carriera a Montecarlo e il terzo quarto raggiunto a livello di Masters 1000.

di redazione (foto Sergio Errigo)