AtletiNewsTornei Internazionali

TREVISAN AVANTI TUTTA A PARIGI. KO LA CAMPIONESSA IN CARICA

Sulle ali dell’entusiasmo che arriva dalla prima vittoria nel massimo circuito, ha esordito con una prestazione perfetta anche al Roland Garros la 28enne toscana Martina Trevisan, che proprio grazie alla performance in quel di Rabat ha centrato anche il suo best ranking di n° 59 WTA. Martina ha letteralmente travolto la britannica Harriet Dart, n° 111 del ranking, lasciandole la miseria di due giochi. L’azzurra ha comandato dall’inizio alla fine sbagliando poco e risultando letale con le sue traiettorie precise e mancine: “Sono molto contenta per la vittoria all’esordio – ha detto la toscana in conferenza stampa – e in condizioni di tempo brutto. Ero pronta a combattere al di là della stanchezza accumulata in Marocco. Ho sempre creduto molto nel lavoro e nel rimanere focus sul miglioramento, anche quando i risultati non arrivavano. Un atteggiamento che aiuta molto anche quando si vince”. Nel suo staff tecnico c’è stato qualche cambiamento, in particolare con l’arrivo dell’esperto di video-analisi Danilo Pizzorno: “Ho cambiato qualcosa nel servizio, anche se non è stato facile, variando anche la direzione e non fossilizzandomi solo nelle classiche trame mancine, vedi slice da sinistra e la “T” a destra”. Ho cambiato anche racchetta”. Al 2° turno troverà la polacca Magda Linette, n° 52 del mondo, che ha eliminato in prima battuta la tunisina Jabeur.  Il prossimo obiettivo di Martina Trevisan è chiaro: “Salire ancora ed entrare tra le teste di serie agli Australian Open 2023”. Anche la seconda giornata ha regalato una grande sorpresa, ovvero l’eliminazione della campionessa in carica Barbora Krejcikova, n° 2 del seeding, al rientro dopo tre mesi di stop per un problema al gomito. La ceca, cresciuta sotto le cure della compianta Jana Novotna, ha ceduto alla 19enne e tennista di casa Diane Parry, nizzarda che si allena a Parigi e che ricordiamo vincitrice lo scorso anno del 25.000 $ ITF del Nord Tennis Torino in finale su Lucia Bronzetti. Dopo una partenza perfetta la Krejcikova si è inceppata e la transalpina è salita in cattedra, nonostante la pioggia di errori reciproci. Diane Parry ha iniziato a mulinare il suo bel rovescio classico ad una sola mano e ha cambiato atteggiamento: “Mi sono fatta più aggressiva – ha detto a match appena concluso – e ho capito che la stavo mettendo in difficoltà. Vincere qui davanti al pubblico che ti sprona è un sogno”. Brava la francese a risalire dallo 0-30 nel game finale e meritarsi il passaggio al 2° turno dove troverà la colombiana Osorio Serrano. A segno ieri anche la superfavorita per il titolo, al 29° successo consecutivo, Iga Swiatek. La n° 1 del mondo ha lasciato solo due game all’ucraina Tsurenko. Subito eliminata invece Naomi Osaka.
Buon esordio di Emma Raducanu che ha fermato il talento classe 2004 della ceca Noskova, in tre set. Eliminazione eccellente quella di Anett Kontaveit per mano dell’australiana Tomljanovic. Jasmine Paolini è stata fermata dalla pioggia e riprenderà il suo match oggi contro la rumena Begu. Esordi in tabellone anche per Bronzetti e Giorgi. La prima sfiderà la regina 2017 del Roloand Garros, Jelena Ostapenko, mentre la n° 1 azzurra se la vedrà con la cinese Shuai Zhang, n.41 WTA, dalla quale è stata sconfitta nei quarti sul cemento di Seoul nel 2016. La 33enne di Tianjin gioca a Parigi per la dodicesima volta e vanta gli ottavi nel 2020 come miglior risultato.

di redazione

1° turno femminile: Swiatek (Pol) b. Tsurenko (Ukr) 6-2 6-0; Parry (Fra) b. Krejcikova (Cze) 1-6 6-2 6-3; Anisimova (Usa) b. Osaka (Gia) 7-5 6-4; Petkovic (Ger) b. Dodin (Fra) 6-4 6-2; Azarenka (Blr) b. Bogdan (Rom) 6-7 (7) 7-6 (1) 6-2; Jacquemot (Fra) b. Watson (Gbr) 6-3 6-3; Andreescu (Can) b. Bonaventure (Bel) 3-6 7-5 6-0; Jeanjean (Fra) b. Parrizas Diaz (Spa) 6-4 6-3; Zheng (Cin) b. Zanevska (Bel) 6-3 6-1; Kvitova (Cze) b. Bondar (Ung) 7-6 (0) 6-1; Saville (Aus) b. Grammatikopoulou (Gre) 6-1 6-2; Riske (Usa) b. Yastremska (Ukr) 6-3 6-3; Kovinic (Mne) b. Samsonova (Rus) 2-6 6-2 6-1; Raducanu (Gbr) b. Noskova (Cze) 6-7 (4) 7-5 6-1; Tomljanovic (Aus) b. Kontaveit (Est) 7-5 7-5; Kudermetova (Rus) b. Zhu (Cin) 6-4 3-6 6-3;