AtletiNewsTornei Internazionali

SINNER VA AVANTI, FOGNINI SI FERMA ALL’ALL ENGLAND CLUB

Primo successo da professionista sui prati centrato proprio nel torneo più prestigioso del mondo! Bella scelta di tempo per Jannik Sinner, approdato al secondo turno di Wimbledon, terzo Slam del 2022, che si sta disputando sui prati dell’All England Club di Londra. Il Major British quest’anno non assegna punti validi per le classifiche ATP e WTA (come “ritorsione” per la decisione della Federazione britannica di non ammettere tennisti/e russi/e e bielorussi/e nei tornei in Gran Bretagna) ma offre un montepremi record: 40.350.000 di sterline. Aveva perso i primi quattro match sull’erba Jannik Sinner, n.13 del ranking e 10 del seeding, che si è imposto 75 46 63 62, dopo due ore e quaranta minuti di partita, sullo svizzero Stan Wawrinka, n.267 ATP, in tabellone grazie ad una wild card, alla sedicesima partecipazione all’unico Slam che non è mai riuscito a vincere (vanta i quarti nel 2014 e nel 2015). Il 20enne di Sesto Pusteria sta giocando invece solo per la seconda volta il Major British dove lo scorso anno fu sconfitto all’esordio dall’ungherese Fucsovics.
Poca fortuna invece per Fabio Fognini, al rientro senza una preparazione specifica per Wimbledon e al primo match dell’anno sull’erba. L’esperto azzurro ha iniziato bene la sfida con l’olandese Griekspoor, contro il quale aveva perso nettamente in avvio di stagione agli Australian Open, conquistando il primo set e servendo bene. Nel 12° gioco della seconda frazione proprio la battuta l’ha abbandonato e il match è girato. L’olandese ha pareggiato i conti ed è passato al turno successivo chiudendo in quattro set dopo aver annullato una palla del 5-5 nel quarto.

di redazione