NewsTornei Internazionali

CAMBIAMENTI SIGNIFICATIVI NELLA RACE TO TURIN

I punti pesanti del Masters 1000 di Montreal muovono le posizioni di rincalzo della Pepperstone ATP Race to Turin di questa settimana, la classifica che determinerà gli otto qualificati per le Nitto ATP Finals di Torino in programma dal 13 al 20 novembre al Pala Alpitour del capoluogo piemontese. Immutato il vertice, con Nadal assente al torneo canadese e con Alcaraz, Tsitsipas e Medvedev eliminati al secondo turno. Accumula punti importanti Ruud: resta stabile al quarto posto, ma sale a +840 da Medvedev e meno di quattrocento punti da Tsitsipas. Auger-Aliassime sorpassa Rublev al settimo posto, ma i due di fatto sono vicinissimi a Zverev, ancora ai box per recuperare dall’infortunio alla caviglia ma tornato ad allenarsi, quindi prossimo al rientro. Gli spostamenti piu importanti della settimana sono quelli dei finalisti a Montreal, Carreno Busta e Hurkacz. Il 31enne iberico, al primo successo in un Masters 1000 in carriera, irrompe tra i top15 della Race piazzandosi all’undicesimo posto ed entrando così prepotentemente in corsa per un posto tra i magnifici otto di Torino. Grazie ai 600 punti conquistati con la finale in Canada, Hurkacz scavalca Djokovic e Fritz, salendo al nono posto a soli 115 punti da Rublev, numero otto. Restano due gli italiani nella top15 della Pepperstone ATP Race to Turin, ancora in corsa per la qualificazione alle Finals: Berrettini al 13esimo posto e Sinner al 15esimo. Per entrambi Montreal e stata una grande opportunità sprecata, pagata al prezzo di una posizione perduta ciascuno ma, soprattutto da un aumentato distacco (780 punti per Berrettini, 865 per Sinner) dalla prima posizione ad oggi utile, la settima, per strappare il pass per Torino. I due azzurri hanno però subito la possibilità di rifarsi a Cincinnati, dove questa settimana va in scena il secondo Masters 1000 consecutivo.

da ufficio stampa FIT