AtletiNewsTornei Internazionali

BRONZETTI BATTUTA IN FINALE A VANCOUVER

Conclusione amara di una settimana di ottimo tennis giocato da Lucia Bronzetti all'”Odlum Brown Vanopen”, torneo WTA 125k (categoria di pari livello dei maggiori Challenger maschili) dotato di un montepremi di 115mila dollari concluso sui campi in cemento di Vancouver, in Canada. La 23enne riminese di Villa Verucchio, n.66 della classifica WTA e accreditata della seconda testa di serie, è stata battuta in finale dalla greca Valentini Grammatikopoulou (n.239 WTA) col punteggio di 62 64 in 1 ora e 17 minuti di gioco. Era il primo confronto diretto tra l’azzurra e la 25enne di Kilkis. La greca ha disputato una partita molto aggressiva, soprattutto con il suo diritto, molto temibile sui campi rapidi del torneo canadese. Lucia scatta bene dai blocchi, subito un break nel primissimo game della finale. La reazione di Valentini arriva nel quarto gioco: strappa il turno di battuta alla romagnola portandosi 2 pari e quindi, molto efficace in risposta, ottiene altri due break chiudendo il parziale per 6-2. Più equilibrato e combattuto il secondo set, segnato da break e immediato contro break tra terzo e quarto gioco. Il set, e la partita, si decide sul 5-4 Grammatikopoulou, servizio Bronzetti. L’azzurra commette due errori in scambio col rovescio, sotto la pressione della rivale, e sul 15-40 non riesce a gestire una risposta molto profonda della greca. Grammatikopoulou ha chiuso l’incontro vincendo il 47% dei punti rispondendo alla prima di servizio di Bronzetti e il 70% con la sua prima palla di battuta in campo.  Lucia non è riuscita ad alzare il suo secondo trofeo in stagione dopo il torneo di categoria W60 vinto sulla terra rossa di Chiasso. Sempre quest’anno è stata sconfitta nella recente finale disputata sulla terra battuta del WTA 250 di Palermo, battuta da Irina-Camelia Begu. In primavera era giunta in semifinale al WTA 250 di Rabat, superata da Martina Trevisan (poi campionessa nel torneo marocchino). La finale disputata in Canada è il suo miglior risultato in stagione su campi veloci. L’azzurra è approdata in finale non solo rispettando il pronostico di seconda favorita del seeding ma cedendo nel corso del torneo solo 19 giochi alle avversarie sconfitte. Si è conclusa al primo turno l’avventura in Canada dell’altra azzurra al via del torneo, Elisabetta Cocciaretto. La 21enne di Fermo, n.101 WTA, “best ranking” segnato questa settimana ed ottava nel seeding, è stata battuta dalla britannica Heather Watson (n.130 WTA) col punteggio di 36 75 62 dopo due ore e tre quarti di battaglia. Era il primo confronto diretto tra le due.

dal sito www.federtennis.it