Emilia RomagnaNewsRegioniTornei Internazionali

VERSO LA DAVIS CUP A BOLOGNA

Manca solo una settimana: il ritorno del grande tennis a Bologna è ormai imminente. La Davis Cup by Rakuten dopo 46 anni sarà di nuovo nel capoluogo dell’Emilia-Romagna ospitando uno dei quattro gironi della fase finale, unendo così con un filo conduttore altre tre grandi città europee: Amburgo, Glasgow e Valencia. Poter ospitare per il secondo anno consecutivo le Davis Cup by Rakuten Finals in Italia – e con un impegno a lungo termine garantito dalla Federazione Internazionale Tennis (ITF) e Kosmos – costituisce non solamente un fiore all’occhiello per la FIT ma, soprattutto, un importante riconoscimento della sua capacità organizzativa. È il risultato di un lavoro di squadra che ha visto protagonisti la FIT insieme al Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Emilia-Romagna, della Città Metropolitana di Bologna e del Comune di Casalecchio di Reno.

La manifestazione

Quattro le squadre protagoniste: insieme all’Italia padrona di casa ci saranno Argentina, Croazia e Svezia. Il ritorno della più antica competizione sportiva mondiale per squadre nazionali a Bologna coincide con un anniversario storico: ricorre infatti quest’anno il centenario dalla prima partecipazione della Nazionale italiana alla Coppa Davis. Per celebrare questa ricorrenza, nel viale che conduce all’ingresso per il pubblico dell’Unipol Arena è stata allestita una mostra fotografica che ripercorre i cento anni della Nazionale italiana in Davis: un’occasione imperdibile per ammirare i protagonisti Azzurri di tante epiche sfide. La manifestazione si svolgerà da martedì 13 a domenica 18 settembre all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (la capienza è di 8.275 posti), dove in queste ore fervono gli ultimi preparativi per presentarsi perfettamente preparati all’attesissimo appuntamento: 4.000 metri quadri di grafiche, 3.500 metri quadri di tensostrutture, 4,5 km di cavi tv e cablaggi, e 60 teste rotanti motorizzate per realizzare un grande spettacolo di effetti speciali tutt’attorno al campo. Tre i terreni di gioco indoor: oltre a quello principale all’Unipol Arena, dove si disputeranno gli incontri, sono stati infatti allestiti altri due campi di allenamento in veloce nella zona del posteggio di Via Coppi. Il primo è stato denominato “Due Torri” per ricordare la Torre della Garisenda e la Torre degli Asinelli, comunemente riconosciute come simbolo di Bologna. La scelta del nome è stata effettuata direttamente dai fan della manifestazione utilizzando i $DAVIS Fan Token – l’official digital asset della Davis Cup by Rakuten emesso dalla piattaforma di fan engagement Socios.com: “Due Torri” ha prevalso con il 44,78% delle preferenze su “Piazza Maggiore” (34,08%), “Via degli Dei” (11%) e “Via Emilia” (10,14%) nella votazione effettuato su socios.com. La Davis sbarcherà anche nel cuore della città con l’iniziativa “Tennis in Piazza” in programma da domenica 11 settembre alle ore 15 a martedì 13 settembre alle ore 13. Si terrà in Piazza VIII Agosto e saranno presenti insegnanti e fiduciari dell’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” per garantire lo svolgimento dell’attività tecnica rivolta ai ragazzi e alle ragazze delle scuole tennis riconosciute dalla FIT e delle scuole primarie e secondarie.

da ufficio stampa Fit