AtletiEmilia RomagnaNewsRegioniTornei Internazionali

NEL WTA DI PARMA PRIMO SUCCESSO NEL MASSIMO CIRCUITO PER LA GIOVANE PAOLETTI

Nel WTA 250 di Parma, dopo la prima non facilissima di Maria Sakkari, numero 7 del ranking WTA e prima testa di serie, ieri è stata la volta di cinque azzurre. Bella vittoria di Elisabetta Cocciaretto, numero 98 del mondo, contro la spagnola Nuria Parrizas Diaz, arrivata dopo un equilibrato primo set, vinto dalla marchigiana 7-5 ed un secondo molto più agile concluso 6-1: “Sono partita molto bene, ma ho avuto un momento di buio quando la mia avversaria è cresciuta. Dal 4-5 del primo set però ho giocato con più profondità, ho variato e sono riuscita a scappare nel secondo set: questo è un ottimo segnale”. Cocciaretto è rientrata a marzo dopo un infortunio al ginocchio che l’ha tenuta per un anno ai box: “Sono contenta di essere tornata tra le prime 100 WTA. Questa è la prima volta che faccio una stagione intera ed il mio obiettivo principale era quello di giocare. L’anno scorso ero più immatura, forse pensavo più ai risultati che a migliorarmi. Dopo il lungo stop invece ho ritrovato la giusta prospettiva e adesso riesco a pensare davvero a lungo termine”, conclude Cocciaretto. Importante anche il successo di Jasmine Paolini, contro la qualificata tedesca Jule Niemeier e sigillato in tre set con rimonta. Sarà proprio un derby tra le due italiane a decidere chi salirà nei quarti del torneo parmense. Nulla da fare per Lucia Bronzetti fermata in due rapidi set dalla belga Zanevska. La lieta sorpresa in casa Italia è arrivata dalla giovane perugina Matilde Paoletti che ha sconfitto la rumena Lee, n° 150 WTA, in tre set. Prima vittoria nel massimo circuito per la speranza azzurra: “È una grande gioia che arriva dopo due anni molto difficili. Ho ricominciato a marzo, ma un problema alla caviglia mi ha bloccato per altri tre mesi – le parole della tennista umbra, numero 366 WTA -. In questo periodo molto duro sono però cresciuta mentalmente, lavorando su tanti aspetti tennistici e non. Gioisco ancor di più oggi, per la mia prima vittoria in un main draw WTA, ripensando ai periodi bui. Sto trovando quella continuità che mi era sempre mancata e sento di aver raggiunto un buon livello”. Paoletti è uno dei prospetti più interessanti del movimento azzurro e premiata con una wild card per il torneo di Parma, non ha fallito la golosa occasione: “Poter giocare tanti tornei in Italia, come qui a Parma, è bellissimo e ringrazio la Federazione Italiana Tennis per le wild card che mi sta offrendo e che sono felice di onorare, come accaduto nel WTA 125 di Bari (ha raggiunto la semifinale; ndr). Sto giocando bene, sono davvero contenta”. Fermata infine Martina Trevisan, seconda testa di serie, dalla spagnola Sorribes Tormo. Ieri intanto nella sua giornata di relax la greca Sakkari ha incontrato per un simpatico gemellaggio tennis e calcio l’ex portiere della nazionale e della Juventus, nonché del Parma, Gigi Buffon. I due protagonisti si sono scambiati anche dei regali, con Sakkari che ha donato la propria racchetta e ricevuto la maglia del numero uno del Parma.

di redazione (foto Daniele Combi)