AtletiNewsTornei Internazionali

A TALLINN E’ TORNATA AL SUCCESSO BARBORA KREJCIKOVA

Nate a sei giorni di differenza, nel mese in cui si festeggia il Natale, entrambe ventiseienni e con il medesimo best ranking di n. 2 della classifica mondiale; Anett Kontaveit e Barbora Krejcikova sono state le protagoniste dell’ultimo atto del Tallinn Open – alla sua prima edizione – al Forum Tennis Center. Ad aggiudicarsi il titolo, per il dispiacere del pubblico casalingo, è stata la tennista ceca con lo score di 6-2 6-3 in poco più di un’ora e venti. Una partita dominata dalla campionessa del Roland Garros 2021, che salvo due momenti sporadici nella prima parte del secondo set, ha sciorinato un tennis di gran lunga superiore alla sua avversaria, dimostrando ampiamente di possedere un gioco più completo in grado di sapersi adattare a qualsiasi situazione il match richieda, sia mettendo in campo un atteggiamento difensivo sia facendo valere la propria propensione offensiva. Ad impressionare è stata soprattutto la smorzata della n. 27 WTA, non tanto per una questione di esecuzione tecnica – a questo livello, tutte o quasi sono capaci di eseguirla a puntino – ma più che altro per l’abilità nel saperla mascherare ed estrarre dal mazzo al momento opportuno. Questa è la vera differenza, che distingue un buon drop-shot da uno veramente letale; inoltre anche i fondamentali d’inizio gioco – servizio e risposta – hanno avuto il loro peso specifico su una superfice molto rapida, come quella di Tallinn.

dal sito ubitennis.com