AtletiCampaniaNewsRegioniTornei Internazionali

BERRETTINI E MUSETTI SONO NEI QUARTI A NAPOLI. FOGNINI RIPRENDE QUESTA MATTINA DALLO 0-3 CONTRO CARRENO BUSTA

Tanta Italia anche oggi in campo alla Tennis Napoli Cup by Banca di Credito Popolare, nuovo ATP 250 dotato di un montepremi di 612.000 euro di scena sul cemento all’aperto dell’Arena affacciata sul Golfo. Si comincia Fabio Fognini. Il 35enne di Arma di Taggia, n.64 del ranking, dopo aver superato all’esordio il francese Grenier, n.116 ATP, ed aver festeggiato con un bagno in mare, chiede strada allo spagnolo Pablo Carreno Busta, n.15 del ranking e primo favorito del seeding. Il match è iniziato ieri sera ma è stato sospeso dopo appena nove minuti per l’umidità sul campo con il 31enne di Gijon in vantaggio 3-0 con doppio break. Carreno Busta è avanti 7-2 nei precedenti ma Fognini ha vinto proprio gli ultimi due, compresa la sfida degli ottavi a Rio de Janeiro lo scorso febbraio. Il vincente di questa sfida tornerà poi in campo in chiusura di programma per affrontare il serbo Miomir Kecmanovic, n.30 del ranking e quinta testa di serie che ieri ha vinto velocemente per ritiro del proprio rivale sul 5-3 per il serbo nel primo set.
Quindi sarà la volta di Matteo Berrettini. Il 26enne romano, n.16 ATP e secondo favorito del seeding (beneficiario di una wild card), entrato in gara direttamente al secondo turno lasciando appena sei game allo spagnolo Carballes Baena, n.76 ATP (che lo aveva battuto in tre set la scorsa settimana negli ottavi a Firenze), trova dall’altra parte della rete il giapponese Taro Daniel, n.95 ATP, già battuto in due delle tre sfide precedenti. “Abbiamo sempre fatto delle gran battaglie, mi aspetto una partita dura. Quando sto bene e sono in fiducia, però, penso più a me stesso che non al mio avversario”, le parole di Matteo alla vigilia.
Nel pomeriggio poi palcoscenico tutto per Lorenzo Musetti. Il 20enne di Carrara, n.24 ATP e quarta testa di serie, “best ranking” dopo la semifinale di Firenze, entrato in gara anche lui direttamente al secondo turno, superando in due set un avversario per lui particolarmente tosto come il serbo Djere n.78 ATP, si gioca l’ingresso nelle semifinali con il colombiano Daniel Elahi Galan, n.72 del ranking: tra il Next Gen toscano ed il 26enne di Bucaramanga non ci sono precedenti.

di redazione e sito federtennis.it