AtletiCampaniaNewsRegioniTornei Internazionali

A NAPOLI SARA’ UNA FINALE TUTTA AZZURRA

Berrettini non senza difficoltà, Musetti con un’altra prova maiuscola hanno raggiunto la finale nella Tennis Napoli Cup, ATP 250 nato in modo a dir poco travagliato che avrà però una conclusione maestosa e da tutti auspicata con una sfida tutta azzurra (sarà l’ottava volta nella storia del circuito ATP) per assegnare il titolo. Il giocatore romano ha vinto in rimonta, dopo un avvio a dir poco ad handicap, contro l’americano McDonald, uscendo da una vera e propria voragine. Alla fine, dopo circa due ore e trenta minuti il numero due azzurro si è imposto 3-6 7-6 (2) 6-3. Per Matteo sarà la prima finale in un torneo ATP in Italia e la prima in assoluto sul cemento (la dodicesima sfida per il titolo in carriera: sette i titoli vinti, l’ultimo al Queen’s a giugno).
Musetti ha invece fermato le velleità del serbo Miomir Kecmanovic, numero 30 del mondo, piegato 6-3 6-4 con grande autorevolezza. Nessunna titubanza del carrarino che ha così risposto sul campo al passaggio a vuoto avuto la scorsa settimana nella semifinale del 250 ATP di Firenze. Domani giocherà per vincere il secondo titolo in carriera nel massimo circuito, dopo quello conquistato sul rosso di Amburgo qualche mese orsono. Nel loro primo confronto Lorenzo ha dovuto annullare una palla-break già in avvio e nel terzo ha ceduto la battuta, ma nel quarto game si è ripreso subito il break (2-2). Con il suo tennis spettacolare Musetti ha scombinato i piani di Kecmanovic che nel sesto game ha ceduto di nuovo la battuta (4-2). Il Nex Gen toscano non ha più sbagliato nulla ed ha incamerato il primo set per 6-3. Nella seconda frazione Lorenzo-show nel quinto game con il break centrato addirittura a zero (3-2). Kecmanovic ha evitato almeno che diventassero due (4-3) ma nel decimo gioco Musetti ha chiuso 6-4 al secondo match-point. Il giovane azzurro in caso di successo farebbe registrare un nuovo best ranking al posto numero 23 del mondo.

di redazione (foto Lolli)