AtletiNewsTornei Internazionali

A BASILEA ESORDIO NON FACILE PER ALCARAZ. SUBITO FUORI FOGNINI E BOLELLI IN DOPPIO

Ha preso il via ieri il 500 ATP di Basilea, per anni terra di conquista di Roger Federer che vede al via tra i 32 giocatori in main draw anche l’azzurro Lorenzo Musetti, chiamato domani all’esordio dopo il successo di Napoli contro il mancino spagnolo Albert Ramos Vinoloas. Oggi il carrarino farà la sua prima apparizione in torneo nel doppio. Specialità che ieri ha visto subito perdere Fognini e Bolelli (si allontana così anche per loro il sogno delle Nitto ATP Finals di Torino) per 10-6 al supertie-break contro il tandem formato da Matos e Vega Hernandez.
Ieri sono andati in archivio i primi quattro match di singolare che hanno visto tra gli altri l’esordio del numero 1 del seeding e del mondo Carlos Alcaraz. Come da previsioni l’iberico non ha fatto una “passeggiata” contro il britannico Jack Draper, eliminato al termine per 7-5 al terzo non senza fatica. Un Alcaraz a tratti falloso che è apparso ancora in fase di rodaggio per lo sprint finale di stagione. Il qualificato francese Arthur Rinderknech ha eliminato al tie-break del set decisivo il croato Marin Cilic, numero 4 del tabellone. Vittorie anche per Brandon Nakashima (6-4 al terzo contro Goffin) e Alexander Bublik (6-3 7-6) contro il lucky loser Karatsev, sempre più in discesa libera dopo lo strepitoso 2021. Oggi il match clou, dalle 19 in apertura del programma serale, vedrà in campo la seconda testa di serie, Casper Ruud, contro l’idolo di casa Stan Wawrinka. Interessante anche la sfida delle 15 tra Andy Murray e il russo Safiullin.

di redazione