AtletiNewsTornei Internazionali

IL DERBY AZZURRO A MONTPELLIER E’ DI SINNER. OGGI TORNA IN CAMPO ALLE 15, DIRETTA SUPERTENNIS E SKY SPORT

La prima sfida di carriera tra Lorenzo Sonego e Jannik Sinner non è andata come il torinese sperava e si è chiusa con la vittoria dell’altoatesino in due set, sullo score di 6-4 6-2. In palio c’era la semifinale nella parte bassa del tabellone del 250 ATP di Montpellier (Fra), per affrontare il 18enne di casa, Arthur Fils. Sonego ha provato a mettere in difficoltà il compagno di nazionale con il quale si è spesso allenato ma la sconfitta patita nel set iniziale ha fatto la differenza. Sul 4-5 servizio Sinner l’allievo di Gipo Arbino ha avuto l’opportunità di salire a due palle per il contro-break ma un diritto aggressivo gli è uscito di pochissimo. In quel momento le sorti della frazione sono cambiate e anche l’indirizzo complessivo del match. Il break conquistato da Sinner all’inizio del secondo set gli ha dato ancora più fiducia e Sonego, nonostante sia rimasto mentalmente nel match, e questo è un merito, non è più riuscito ad avvicinarlo, subendo un nuovo break per l’1-4. Al termine un grande abbraccio tra i due e l’uscita tra gli applausi di Sonego, non senza un sorriso che è tipico del suo modo di intendere lo sport: “Un torneo nel complesso positivo – ha commentato Gipo Arbino –  con due vittorie contro ottimi avversari come Bonzi e Krajinovic, assolutamente non scontate. Contro Sinner Lorenzo ha giocato un buon primo set ma gli è mancato qualcosa per poterlo impensierire. Jannik ha messo a segno molte risposte vincenti e costretto spesso Lorenzo a giocare in difficoltà nei pressi della rete. E’ un top ten a tutti gli effetti e per riuscire a scardinarne le difese occorre non sbagliare nulla aggredendolo dal primo all’ultimo quindici cercando di reggere i suoi ritmi nel palleggio prolungato. Il suo per Lorenzo è un tennis difficile da contrastare anche se a tratti ho visto qualcosa di interessante in ottica futura. Ora ci sposteremo a Rotterdam dove la prossima settimana è in programma un ATP 500”. Con i punti conquistati a Montpellier il torinese tornerà attorno alla 50esima posizione mondiale (attualmente è numero 56) e cercherà di salire ancora considerando che nella prima parte di stagione ha poche scadenze pesanti.
Sinner al termine si è espresso con il sorriso in volto: “Non avevamo mai giocato contro in partita ma in allenamento sì, anche qui a Montpellier. Abbiamo un tennis diverso ma sono felice di aver vinto, nel primo match giocato in questo torneo”. Oggi alle 15 affronterà in semifinale il 2004 francese Fils, che ha superato Halys in due frazioni in un derby questa volta di Francia. Nella semifinale della parte alta del draw si affronteranno invece Rune, numero 1 del seeding, che ha stoppato Barrere al termine di un match non facile (7-6 7-6) e l’americano di origine transalpina Maxime Cressy, che ha fermato Coric 7-6 6-4.

di redazione