AtletiNewsTornei Internazionali

A DOHA UN 500 DI LIVELLO

Si sta rivelando un torneo di livello il 500 di Doha, con 11 delle prime 15 giocatrici al mondo ancora in tabelone quando si è completato il primo turno. Ha perso proprio la fresca di best ranking e finalista nel Mubadala Open di Abu Dhabi, Liudmila Samsonova, arrivata all’appuntamento di “corsa” senza nemmeno avere il tempo di provare i campi. La russa cresciuta tennisticamente in Italia si è fatta sorprendere dall’americana Sofia Kenin in due rapidi set. Beatriz Haddad Maia ha vinto in due set su Paula Badosa: dopo un primo set lottatissimo vinto al tie-break per 8 punti a 6 dopo aver salvato un set point sul 5-6, la brasiliana ha vinto il secondo col punteggio di 6-3 con break decisivo nell’ottavo gioco (dopo che era già stata avanti 2-0). Al secondo turno trova Daria Kasatkina che come da pronostico ha eliminato la canadese Rebecca Marino che era già stata bravissima a superare il terribile tabellone delle qualificazioni. Anche qui infinito il primo set, durato 65 minuti e 99 punti e vinto dalla russa per 7 punti a 5 al tie-break (dopo essere stata indietro 2-4). Nel secondo la resistenza della canadese si sfalda e finisce 6-2 nonostante Kasatkina abbia bisogno di ben 5 match per chiudere. A segno tra le altre anche Maria Sakkari, contro la cinese Zheng. Per la greca ora ci sarà la Alexandrova che ha superato la qualificata Pliskova. Bene anche l’americana Collins che ora troverà Iga Swiatek, desiderosa di riscatto dopo lo stop prematuro agli AO.

di redazione