AtletiNewsTornei Internazionali

A DOHA LOTTA, SCONFITTA E RIMPIANTI PER SONEGO, FERMATO DA MURRAY

La sfida dei “guerrieri”, da sempre capaci di esaltarsi nella lotta, è andata dopo due ore e mezza di gioco al più esperto e titolato, Sir. Andy Murray. Lorenzo Sonego non ha sfruttato le occasioni che si è procurato con alcune giocate di classe ed è caduto sul più bello (4-6 6-1 7-6 lo score). Il set più spettacolare è stato l’ultimo, con grande equilibrio rotto dal tie-break, dopo i tre match point avuti dal torinese sul 5-4 servizio Murray, due consecutivi, cancellati dallo scozzese. Sonego è stato abile a portarsi sul 3-0 nel mini contest, con due vantaggi a disposizione, ma improvvisamente si è spento e ha ridato fiato alle speranze del britannico che ha messo a segno sei punti consecutivi, alcuni arrivati da errori assortiti dell’azzurro. Sul 3-6 Sonego ha annullato il primo match point ma sul secondo non ha potuto fare nulla, se non uscire dal campo con non pochi motivi di recriminazione. In palio c’era il passaggio al secondo turno del Qatar ExxonMobile Open, ATP 250 in corso a Doha, ricco torneo con nobile griglia di partecipazione. Il primo ser era andato all’azzurro che si era procurato subito un break conservandolo senza affanni fino alla chiusura nel decimo gioco. Il secondo aveva invece visto il due volte campione di Wimbledon dominare la scena entrando sempre più in ritmo e sigillare la frazione al settimo gioco. Parole di rispetto, al termine di Murray nei confronti di Lorenzo Sonego: “E’ un giocatore aggressivo contro il quale non avevo mai giocato. E’ stato un match duro nel quale sono stato bravo a rimanere incollato al punteggio anche quando il tie-break finale era sembrato volare via. Ora sguardo al turno successivo che mi vedrà affrontare Zverev, ancora alla ricerca della forma migliore”.

DI REDAZIONE