AtletiLiguriaNewsRegioniTornei Internazionali

PIEMONTESI IN EVIDENZA A SANREMO. OGGI SI COMPLETA IL QUADRO DI 1° TURNO. KO CECCHINATO

Piemontesi in bella evidenza nel Challenger di Sanremo (Sanremo Open) di categoria 125. In tre sono saliti ieri in main draw dal tabellone preliminare. Edoardo Lavagno grazie alla vittoria netta contro il russo Vatutin (6-2 6-1) maturata con una tattica di gara accorta e studiata a tavolino: “Ho cercato di fargli giocare i colpi da sopra la spalla per evitare che si appoggiasse ai miei, cosa che ama fare”. Andrea Vavassori ha superato in rimonta il tedesco Molleker (2-6 6-1 6-4) mettendo a segno 16 ace. Giovanni Fonio ha fermato la corsa del tunisino Moez Echargui giocando bene nel tie-break del primo set e prendendo fiducia nel secondo. Eliminato invece Julian Ocleppo dal varesino Federico Arnaboldi, per 7-6 6-1. Peccato per l’esito del tie-break, partito subito in salita per il figlio d’arte, e per non aver sfruttato il vantaggio di un break all’inizio della seconda frazione. Oggi Lavagno troverà Vacherot (Mon) nel secondo match dalle 10. Fonio aprirà il programma alle 10 con il connazionale 22enne Gianmarco Ferrari. Vavassori, non prima delle 15,30, se la vedrà con il russo Pavel Kotov. Intanto sono partiti gli incontri del primo turno di tabellone principale ed è stato subito eliminato Marco Cecchinato, numero 2 del seeding, dal ceco Kopriva, con un doppio 6-4. A segno anche il francese Muller. In programma ieri anche il derby Pellegrino – Gigante, vinto dal primo. Pellegrino è impegnato anche in doppio a fianco di Vavassori. Oggi derby azzurro tra Nardi e Mager, giocatore di casa, secondo dalle 10 sul centrale. A seguire un altro tennista che è nato e si allena a Sanremo, sugli stessi campi della rassegna, Matteo Arnaldi. La testa di serie numero 6 troverà l’ungherese Piros. A seguire Federico Arnaboldi se la vedrà con il numero 1 del draw, il peruviano Juan Pablo Varillas, non prima delle 15,30. Sul campo 1, dalle 10, derby tra Cobolli e Maestrelli, a seguire quello tra Zeppieri e Giannessi, fresco di vittoria a Zadar nel categoria 75.

di redazione