AtletiNewsTornei Internazionali

IL DERBY AZZURRO NEI QUARTI DEL 1000 DI MONTECARLO E’ DI SINNER. DOMANI SFIDA CON RUNE

Non c’è stata la partita che si sperava tra Jannik Sinner e Lorenzo Musetti nei quarti di finale del Masters 1000 di Montecarlo. Troppo in “palla” Jannik e troppo “svuotato” di energie Lorenzo Musetti, dopo l’impresa degli ottavi di finale conclusa con il successo contro il numero 1 del mondo Novak Djokovic. Si voleva lotta, confronto di stili, equilibrio, e in realtà non c’è mai stato. Sinner è partito molto forte, Musetti no. Così l’altoatesino si è portato sul 4-0 e ha subito posto fine ad un tentativo di recupero del carrarino. La chiusura è arrivata nel primo set all’ottavo gioco. Il tema non è cambiato nella seconda frazione, anche se Musetti ha cercato di spingere un po’ di più cercando maggiori variazioni. Dal 3-2 Sinner ancora un suo strappo in avanti ha posto fine ai giochi con un nuovo 6-2. Domani Sinner troverà, non prima delle 15,30 sul centrale, l’ispirato Rune, che nel terzo dei quarti di finale odierni ha posto fine al torneo di Daniil Medvedev, piuttosto nervoso e ancora “imballato” dalla sfida quasi notturna di ieri contro Zverev, durata oltre tre ore. Rune ha macinato gioco e punti venendo anche spesso a rete a prenderseli. Dopo qualche titubanza d’inizio stagione pare essere tornato quello che nello scorso novembre ha vinto il 1000 di Parigi Bercy contro Djokovic e su un terreno completamente diverso. Domani sarà un match aperto quello con Sinner e tutto da vivere tra due dei giocatori che si candidano con Alcaraz a disegnare pezzi di storia del tennis di oggi e del prossimo futuro.

di redazione