AtletiNewsTornei Internazionali

THIEM, PRIMO SORRISO A MADRID

Segnali di Dominic Thiem nel Mutua Madrid Open, quarto Masters 1000 stagionale. In apertura di programma sul Manolo Santana Stadium l’ex numero 3 del mondo ha piegato un altro giocatore che ha sfiorato le vette del circuito, l’inglese Kyle Edmund, numero 14 nell’ormai lontano 2018. Nel torneo che lo ha visto arrivare in finale nel 2017 e nel 2018, Thiem ha dovuto faticare un po’ nel primo set, conquistato al decimo gioco, salendo di tono nel secondo. Ha messo in mostra una buona mobilità e un diritto competitivo, confermando l’impressione di crescita già data nel 250 ATP di Monaco di Baviera. Il prossimo sarà un test probante perché l’austriaco sfiderà il greco Stefanos Tsitsipas, numero 5 ATP e contro il quale ha disputato anche il match per il titolo nelle ATP Finals del 2019. Non sono mancate le sorprese, con alcuni qualificati che hanno stoppato la corsa di rivali sulla carta più quotati. E’ stato il caso del russo Shevchenko, che ha piegato il 24enne americano J.J Wolf, 49 ATP, in due frazioni. Così del giapponese Watanuki che ha eliminato dalla contesa il francese Moutet. Ancora di Roman Safiullin che ha chiuso la porta al cileno Nicolas Jarry, campione in stagione nel 250 di Santiago del Cile. C’era curiosità circa la prestazione del 19enne giordano Abdullah Shelbayh, in tabellone con una wild card, e chiamato al testa a testa con l’argentino Pedro Cachin, esperto del rosso e professionista dal 2013. Shelbayh ha faticato ad entrare nel ritmo gara e il primo parziale è volato via velocemente. Nel secondo l’equilibrio è stato maggiore ma alla fine Cachin ha fatto la differenza. Un altro argentino è piaciuto nel suo esordio in tabellone, il 23enne Tomas Martin Etcheverry. Opposto al talentuoso ma “leggero” Mannarino, ha condotto il confronto dal primo all’ultimo quindici. Ha fatto un pezzo di storia il cinese Zhang, primo giocatore del proprio Paese a vincere un match sul rosso.

di redazione

Risultati

Masters 1000 Madrid – 1° turno

Thiem (Aut) b. Edmund (Gbr) 6-4 6-1; Garin (Cil) b. Huesler (Svi) 7-6 (2) 6-2; Struff (Ger) b. Sonego (Ita) 6-3 6-1; Cachin (Arg) b. Shelbayh (Gio) 6-1 6-4; Cecchinato (Ita) b. Fucsovics (Ung) 7-6 (3); Vavassori (Ita) b. Murray (Gbr) 6-2 7-6 (7); Zhang (Cin) b. Rodionov (Aut) 7-6 (4) 6-4; Shevchenko (Rus) b. Wolf (Usa) 6-4 6-4; Watanuki (Gia) b. Moutet (Fra) 6-3 6-3; Safiullin (Rus) b. Jarry (Cil) 6-2 3-6 6-3; Giron (Usa) b. Borges (Por) 6-2 7-6 (7); O’Connell (Aus) b. Krajinovic (Srb) 6-4 6-7 (2) 6-2;