AtletiLazioNewsRegioniTornei Internazionali

CLAMOROSA ELIMINAZIONE DI ALCARAZ A ROMA. LA SORPRESA E’ MAROZSAN. SONEGO – TSITSIPAS INTERROTTA PER PIOGGIA

Gli Internazionali d’Italia numero 80 della storia non hanno lesinato sorprese, in entrambi i tabelloni. Oggi la più grande, con l’uscita a sorpresa del prossimo numero uno al mondo, Carlos Alcaraz, già leader del ranking lo scorso anno. La racchetta che non ti aspetti è quella di Fabian Marozsan, 23enne di Budapest, per la prima volta vincitore in un torneo ATP. A fine partita l’ungherese ha parlato ai microfoni degli Internazionali BNL d’Italia mostrandosi ovviamente soddisfatto: «Non riesco ancora a immaginarlo. Era il mio sogno la scorsa notte e ora si è avverato. Ho solo provato a fare qualcosa di speciale… e ora mi ritrovo ad aver battuto il numero uno al mondo, il meglio del nostro sport.  Sono solo felice di fare il mio lavoro». Il murciano, da pochi giornio ventenne, in sala stampa, ha fatto i complimenti al suo avversario: «Mi ha messo in difficoltà, ha occupato bene gli spazi e non mi ha concesso di fare quello che volevo. Fisicamente stavo benissimo, nessun tipo di problema. Ma è andata così». Il pensiero vola a Parigi: «Mi dispiace lasciare così presto Roma ma ora guardo avanti». Programma ancora una volta stravoltoi dalla pioggia che ha fatto la ricomparsa in serata.
In campo sul Centrale c’era in quel momento Lorenzo Sonego, opposto a Stefanos Tsitsipas, numero 5 del mondo e a segno nei due precedenti di carriera, entrambi giocati nel 2021, nei 1000 di Cincinnati e Miami, sul veloce outdoor. Sulla terra rossa Sonego ha provato a mettere in difficoltà l’ellenico ma solo a tratti c’è riuscito nel set iniziale. Sul 2-2 Tsitsipas ha cambiato marcia e messo a segno il break risultato decisivo. Bravo l’azzurro a non mollare la presa, annullare diverse palle del secondo break e rimanere incollato al nobile avversario. Poi lo stop per le condizioni sempre più umide del terreno di gioco con le righe scivolose. Domani la ripresa, secondo match dalle 11.  Hanno fatto iun tempo a finire i loro match invece i russi Rublev e Medvedev. Il primo ha battuto Davidovich Fokina, di padre russo, il secondo lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles. Interrotto anche il match tra Musetti e Tiafoe. L’americano ha vinto 7-5 il primo set.

di redazione