AtletiNewsTornei Internazionali

COCCIARETTO BATTUTA A PARIGI, CON RIMPIANTI

Ha corso e rincorso, Elisabetta Cocciaretto, ma alla fine lascia il Roland Garros con qualche rimpianto, come per qualcosa di incompiuto. Nelle pieghe del 64 76(2) subito da Bernarda Pera, statunitense nata in Croazia, ci sono tante situazioni che avrebbero potuto far girare la partita. Nel primo set Cocciaretto va tre volte avanti di un break senza consolidare il vantaggio, esce per un medical time-out sul 4-3 in suo favore, rientra fasciata alla coscia destra ma non vince più un game e chiude il parziale con due doppi falli consecutivi. Nel secondo sale 2-0, ma nel successivo game di battuta subisce il break. Va ancora avanti, prima 3-2 e servizio, poi 4-3 e servizio, ma è costantemente sul filo e non consolida il vantaggio. Pera ha accelerato nei punti importanti e raggiunto così la seconda settimana di uno Slam per la prima volta in carriera. Pera incontrerà Ons Jabeur, numero 7 WTA, oppure Olga Danilovic, numero 105, che si affrontano per la prima volta in carriera. La serba non ha ancora perso un set quest’anno a Parigi in cinque partite, tra qualificazioni e main draw. La tunisina non ha mai perso in uno Slam contro un’avversaria fuori dalle prime 100 del mondo dal 2015, quando era numero 140 nel ranking WTA.
Ottavi raggiunti in scioltezza dalla numero 1 del mondo, Iga Swiatek, che ha rifilato un doppio 6-0 alla cinese Wang. Promosse negli ottavi anche Schmiedlova, Gauff e Haddad Maia nella prima parte di giornata.

dal sito www.supertennis.tv