AtletiNewsTornei Internazionali

AD HALLE IL DERBY E’ DI SINNER SU SONEGO

Emozioni contrastanti per Lorenzo Sonego al termine della sfida derby di secondo turno nel 500 Atp di Halle contro il numero 9 del mondo, Jannik Sinner. Da una parte la soddisfazione di aver giocato alla pari per quasi tre ore con il connazionale ed essere riuscito a metterlo in difficoltà costringendolo ad alzare il livello. Dall’altra il rammarico per aver sprecato alcune occasioni avute nel secondo e nel terzo set. Lo conferma coach Gipo Arbino: “Lorenzo c’è e lo ha dimostrato anche nell’occasione. E’ migliorato sotto tutti i punti di vista, specialmente nella fase di risposta. Deve ancora trovare la necessaria continuità al servizio perché contro dei grandi ribattitori come Sinner basta un piccolo calo di concentrazione ed il match può girare. Negli ottavi ad Halle è successo proprio questo. Lorenzo non ha capitalizzato alcune opportunità avute nel secondo e nel terzo set, sbagliando dei colpi non impossibili, anche se rischiando per fare il quindici, e ha subito due break “sanguinosi” nel quinto gioco della seconda frazione e nel settimo della terza”. Dopo aver vinto il primo set al tie-break, per sette punti a quattro, il 28enne torinese, risalito sulla piazza numero 39 ATP, ha abbassato le percentuali al servizio e l’altoatesino ne ha immediatamente approfittato ribaltando la situazione. Nel precedente stagionale, giocato sul veloce indoor di Montpellier e sempre a livello di secondo turno, il successo era andato allo stesso Sinner ma in modo molto più agile, in due set secchi. Ad Halle il punteggio ha recitato 6-7 (4) 6-4 6-4 in favore del numero uno azzurro. Al termine un grande abbraccio tra i due, compagni di nazionale, come è giusto vedere in caso di derby. La prossima settimana Sonego dovrebbe tornare in gara nel 250 ATP sull’erba di Eastbourne, uno degli ultimi tornei di preparazione a Wimbledon: “Lo decideremo nei prossimi giorni – ha concluso Arbino – ma credo che il miglior avvicinamento al terzo Slam dell’anno sia mettendosi in gioco in partite come quella contro Sinner. Solo così si può ancora crescere”. Anche Sonego sa di essere sulla strada giusta e alcune espressioni di disappunto, sempre contenuto, viste durante il derby lo hanno confermato.    

di redazione