AtletiNewsTornei Internazionali

LORENZO MUSETTI ILLUMINA WIMBLEDON

Sul campo numero 18 Lorenzo Musetti ha affrontato Jaume Munar nel suo match di 2° turno a Wimbledon e l’ha fatto in bello stile. Ha dato spettacolo ma ha anche saputo contenersi mettrendo a segno i colpi d’lata scuola nei momenti giusti del confronto. Alla fine si è imposto in tre frazioni, le prime due equilibrate e ben gestire, l’ultima dominata. Il carrarino, come Sinner, è dunque al terzo turno della nobile gara, per la prima volta in carriera. Affronterà il polacco Hubert Hurkacz, uno che sui prati ci sa fare e contro il quale ha perso nel 2021 nello stesso scenario peraltro affrontato con poca preparazione specifica causa esame di maturità scolastica. I precedenti dicono 2-1 per l’azzurro con successi arrivati sulla terra rossa outdoor e sul veloce indoor di Rotterdam lo scorso anno. Tornando alla vittoria odierna contro l’iberico, numero 109 ATP, Musetti ha dimostrato di continuare a crescere su questa superficie, venendo più avanti nel campo e trovando miglior feeling con la risposta. Segnali incoraggianti in ottica presente e futura dal toscano cresciuto tennisticamente in Liguria (quasi al confine tra le due regioni) sotto le attente cure di coach Tartarini. Il suo tennis è uno dei più belli di quelli che il circuito oggi è in grado di proporre pertanto gli apprezzamenti fioccano e aiutano a credere sempre di più in questo tipo di soluzioni. Il dosaggio delle perle è la giusta alchimia per sorprendere ancora. Musetti ci proverà, ne siamo certi. Lo score finale in suo favore 6-4 6-3 6-1.
Ha invece dovuto alzare bandiera bianca Matteo Arnaldi, qualificato, contro lo spagnolo Carballes Baena, complice anche un problema fisico occorsogli ieri prima del rinvio della conclusione del match ad oggi. Score finale in favore dell’iberico 6-7 6-4 6-3 6-4.
Una sconfitta che aiuterà il sanremese nel suo bel percorso di crescita che quest’anno ha avuto una netta svolta.

di redazione (foto di archivio – Sergio Errigo)