AtletiLazioNewsRegioniTornei Internazionali

C’E’ ANCORA ITALIA NEL BNL MAJOR PREMIER DI ROMA

C’è ancora Italia in corsa negli ottavi del BNL Italy Major Premier Padel. Nel torneo maschile Denis Perino, italo-argentino nella spedizione azzurra ai Mondiali di Doha, ha firmato la prima grande sorpresa della giornata insieme a Miguel Lamperti. Hanno battuto i numeri 7 del tabellone, Sanyo Gutierrez e Momo Gonzalez, considerati tra i favoriti per il titolo. Negli ottavi hanno qualche chance contro Bergamini e Ruiz. Nel tabellone femminile prosegue la romana Carolina Orsi, l’italiana che ha debuttato più tardi nel torneo. Testa di serie numero 9 in coppia con Patty Llaguno, ha chiuso il programma sul Centrale. Dopo meno di un’ora a senso unico, Orsi e Llaguno hanno sconfitto 6-1 6-1 l’altra romana Carlotta Casali, in gara al fianco della spagnola Julia Polo. Oggi affronteranno la coppia Bergamini/Ruiz con cui non partiranno battuti. E’ terminato ieri, invece, il percorso delle coppie italiane che avevano superato il primo turno a Roma. Nel tabellone maschile Lorenzo Di Giovanni e Daniele Cattaneo hanno incassato una sconfitta 6-2 6-2 contro lo spagnolo Paquito Navarro e l’argentino Federico Chingotto, due dei più forti al mondo. “Forse avremmo potuto fare qualche game in più ma tutto sommato abbiamo fatto la nostra partita”, ha detto Di Giovanni. “Fanno il campo molto piccolo: nel senso che te li trovi ovunque, arrivano su ogni palla e tu non hai idea di quello che puoi inventare per fare il punto”, ha aggiunto Cattaneo. Nel tabellone femminile Chiara Pappacena e Giorgia Marchetti hanno retto per un set prima di arrendersi 6-4 6-1 alle spagnole Marta Talavan e Nuria Rodriguez, undicesima coppia del tabellone. Nonostante il punteggio apparentemente più severo, 6-2 6-2, hanno destato una bella impressione Giulia Sussarello ed Emily Stellato, impegnate in un match ancora più difficile contro le numero 7 del seeding Veronia Virseda e Claudia Jensen, che compirà 18 anni la prossima settimana ed è già tra le prime venti del mondo.
UOMINI, SHOW BELASTEGUIN
Come da pronostico, il fuoriclasse argentino Fernando Belasteguin e il suo compagno spagnolo Mike Yanguas hanno appassionato il pubblico di Roma. I tifosi li hanno acclamati dall’inizio alla fine, chiedendo gadget e cimeli da conservare di quello che è stato un grande pomeriggio di padel. Belasteguin non si sottrae, scavalca la barriera di protezione e si concede per selfie e autografi, oltre a regalare polsini, palline, asciugamani. Tutto quello che gli è possibile.
VINCONO LEBRON/GALAN
Successo all’esordio anche per i campioni in carica Juan Lebron e Alejandro Galan, nonostante qualche inusuale errore nel secondo set. I due spagnoli non sono più la coppia da battere del padel mondiale, ma ora che il problema al gomito del “Lobo” pare superato, hanno tanta voglia di tornare a dominare. Lo hanno dimostrato anche nel successo per 6-2 6-3 su Pincho Fernandez e il giovane Pablo Cardona, che martedì avevano battuto in rimonta gli azzurri Cremona/Cassetta.
LE SORPRESE
Ieri è stata anche la giornata delle prime eliminazioni di lusso nel torneo maschile. Cadono Gonzalez e Gutierrez, numeri 7 del tabellone, battuti in una mattinata di fuoco da Lamperti e Perino. Fuori anche i numeri 10 del tabellone. Il brasiliano Lucas Campagnolo, in campo con Garrido, paga i problemi fisici sofferti martedì. Solano e Chozas si ritrovano negli ottavi di finale. Tra le vittime del caldo anche Pablo Lima che a fine stagione ha dichiarato che lascerà il padel. Il brasiliano e Silingo si sono arresi 6-2 5-7 6-0 ai fratelli Pedro e Alvaro Melendez Amaya, classe 1997 e 2000. Out anche la coppia numero 13 Moyano/Gil.
DONNE: SANCHEZ E JOSEMARIA INNAMORATE DI ROMA  
Nel tabellone femminile, successo senza particolari difficoltà per le numero 1 Ari Sanchez e Paula Josemaria, conquistate dalla bellezza del Foro Italico. “In uno stadio così grande e così prestigioso non avevamo mai giocato”, hanno detto dopo aver battuto sul Centrale le connazionali Alejandra Alonso de Villa e Andrea Ustero Prieto. Successo convincente anche per le numero 2, Gemma Triay e Marta Ortega, e per le argentine Delfina Brea e Beatriz Gonzalez, le numero 3 che confermano di essere forti candidate per il titolo. Le ‘Superpibas’, come sono state ribattezzate le sudamericane nel mondo del padel, hanno tutta l’aria di due che divertendosi possono davvero arrivare in fondo nel tabellone romano.

da ufficio stampa FITP (foto Sposito)