AtletiLazioNewsRegioniTornei Internazionali

SEMIFINALI NEL BNL ITALY MAJOR PREMIER DI ROMA

E’ il giorno delle semifinali al BNL Italy Major Premier Padel. Il clou sarà la sfida che chiuderà il programma. Fernando Belasteguin e Miguel Yanguas, dopo aver eliminato in due set i campioni in carica Juan Lebron e Ale Galan, affronteranno Paquito Navarro e Federico Chingotto, pronti a entusiasmare ancora il pubblico del Foro.

Sul Centrale si partirà alle 16 con la prima semifinale femminile. Le gemelle Maria Pilar e Maria Jose Sanchez Alayeto, che un tempo dominavano il circuito in rosa e ancora oggi dimostrano di avere tanto da dire, affrontano Gemma Triay e Marta Ortega in un interessante derby spagnolo. A seguire il primo match maschile: i numeri 4 del tabellone, Arturo Coello e Agustin Tapia, contro i numeri 2, Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno, vincitori del primo Premier della stagione a Doha, che sembrano aver smarrito un po’ della brillantezza dei primi mesi dell’anno. La sfida è tutt’altro che semplice per loro. Tapia e Coello, infatti, sono la coppia del momento. “Quando abbiamo cominciato il nostro percorso, ci siamo sentiti come se stessimo giocando insieme già da tanto tempo, ci siamo subito trovati a meraviglia. Se c’è un leader tra noi? Una volta è uno, una volta l’altro. L’importante è lottare su ogni palla perché è così che si vincono le partite”, ha detto Tapia. Coello, invece, racconta l’emozione del Pietrangeli: “Non vedevo l’ora di giocarci, e in effetti è stata una splendida esperienza. Domani probabilmente giocheremo sul Centrale, che è altrettanto bello, ma in ogni caso le immagini che ho visto oggi le porterò con me per sempre”. L’altra semifinale femminile aprirà la sessione serale, non prima delle 19. Le numero 1 Ariana Sanchez e Paula Josemaria se la vedranno contro le numero 3, le “Superpibas” Delfina Brea e Beatriz Gonzalez, amatissime in Spagna e non solo.

I QUARTI MASCHILI: LA GRANDE NOTTE DI BELA E YANGUAS – Nella giornata di venerdì si sono conclusi i quarti di finale. Franco Stupaczuk e Martin Di Nenno, che avrebbero potuto uscire già all’esordio mercoledì, hanno superato 6-7 7-6 6-4 Maxi Sanchez e Lucho Capra dopo tre ore e tre minuti di partita. Vittoria in due set, invece, per Tapia e Coello che, nonostante qualche inusuale errore, hanno battuto 6-3 7-6 Victor Ruiz e Lucas Bergamini. Da applausi il 6-1 6-3 di Belasteguin e Yanguas su Galan e Lebron sul Centrale in un match terminato poco dopo mezzanotte. “Per ottenere un risultato simile – ha detto Bela nell’intervista post match al microfono di Barbara Vitantonio –, serve la partita perfetta. Qui a Roma i l pubblico mi tratta con grande affetto e questo aiuta a giocare al meglio”. Tuttavia, ha riconosciuto immediatamente le difficoltà di Galan e Lebron. “Si è visto che ai nostri avversari mancano la competizione e il ritmo: il padel di oggi è molto esigente”, ha detto.

Grande anche l’ovazione del Centrale per il giovane Yanguas, che ottiene in un colpo solo la vittoria e il risultato più importante in carriera. “Questa vittoria me la sono goduta: ho passato tante ore a pensare a questo match, e sono riuscito a scendere in campo con il giusto approccio. Devo anche dire grazie a Galan e Lebron: con loro ho perso tantissime volte e questo mi ha stimolato a continuare a lavorare per migliorarmi”. Nella notte, Navarro e Chingotto hanno chiuso il densissimo programma con il netto successo 6-0 6-1 sugli spagnoli Mario Del Castillo e Miguel Benitez Lara. I QUARTI FEMMINILI: TUTTE LE TOP IN CORSA – I quarti femminili del BNL Italy Major Premier Padel hanno promosso in semifinale le quattro migliori coppie in tabellone. Le numero 1 Ariana Sanchez e Paula Josemaria hanno dovuto giocare da numero 1 per battere le outsider Veronica Virseda e Claudia Jensen, battute 6-1 5-7 6-1. Le numero 2 Gemma Triay e Marta Ortega hanno chiuso per 6-4 6-1 contro le numero 8 Sofia Araujo e Jessica Castello, ma per spuntarla hanno avuto bisogno di lottare e sudare per quasi due ore, e anche di recuperare un break di svantaggio del primo set. Le numero 3, le “Superpibas” Delfina Brea e Beatriz Gonzalez hanno superato Aranzuru Osoro e Lucia Sainz 6-2 7-5 in poco meno di due ore. Infine le gemelle Sanchez Alayeto, numero 5 ma di fatto quarta coppia nel main draw in virtù del forfait di Riera/Icardo (4), si sono imposte 7-6 6-3 su Alix Collombon e Victoria Iglesias.

NAVARRO INCONTRA I TIFOSI – Ieri il pubblico ha potuto ammirare Paquito Navarro che si è messo a disposizione dei tifosi di tutte le età alle 13, per un’ora, nonostante temperature tropicali. “Siamo qui per lui – ha spiegato un gruppo di ragazzi che arrivano da Latina – e possiamo attendere anche un’ora sotto il sole. Non importa. Navarro è il padel, ci trasmette entusiasmo e passione”.

LE PAROLE DI CARRARO – Anche il presidente della Federazione Internazionale Padel, Luigi Carraro, ha sottolineato l’entusiasmo del pubblico in una conferenza stampa al Foro Italico. A due giorni dalla conclusione del BNL Italy Major Premier Padel il bilancio, ha detto, “va ben al là delle nostre aspettative. Abbiamo organizzato per la prima volta il torneo in modalità combined, grazie al lavoro della Federazione Internazionale, di Premier Padel, della Federazione Italiana Tennis e Padel e di Sport e Salute, con il supporto di Qatar Sports Investments. E questo bilancio è più che positivo”. Entusiaste anche le giocatrici, protagoniste per la prima volta di un torneo del circuito Premier Padel. “Avevano parlato con i colleghi maschi dell’organizzazione della struttura, ma quello che hanno vissuto va al di là di tutto. La mia più grande gioia è vederle felici. La stragrande maggioranza dei tornei del 2023, compreso quello di Milano, vedrà anche il tabellone femminile”.

da ufficio stampa FITP