AtletiNewsPiemonteRegioniTornei Internazionali

TUTTO PRONTO PER IL RITORNO DEL TROFEO DELLA MOLE AL CIRCOLO DELLA STAMPA SPORTING DI TORINO

Il conto alla rovescia sta finalmente per terminare: dopo sei anni di stop, infatti, Torino sta per riabbracciare uno dei suoi appuntamenti sportivi paralimpici più prestigiosi: il Trofeo della Mole 2.0 di tennis in carrozzina, in programma da giovedì 27 a domenica 30 luglio presso il Circolo della Stampa – Sporting di Corso Giovanni Agnelli 45. La 15° edizione del torneo internazionale, da quest’anno dedicato alla memoria  di Mariella  Echampe,  fa parte  dell’Uniqlo Wheelchair  Tennis Tour  ed  è organizzato   dalla  SSD   Volare  in collaborazione  con  l’International  Tennis  Federation  (ITF) e  con  la  Federazione  Italiana Tennis e Padel (FITP); l’evento ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, della Città di Torino e del Comitato Italiano Paralimpico (CIP). Il  15°  Trofeo  della  Mole,  classificato  ITF  Future  Series  (l’entry  level  della  Federazione Internazionale),  ha  un  montepremi  di  5mila  euro  e  ospita  atleti  di  ottimo  livello appartenenti sia al panorama mondiale che italiano del wheelchair tennis: gli iscritti sono in totale 42 in rappresentanza di 11 nazioni  (Italia,  Belgio,  Bulgaria,  Danimarca,  Francia, Gran Bretagna, Marocco, Romania, Spagna, Stati Uniti e Svizzera) suddivisi nelle categorie Open  Maschile,  Femminile  e  Quad  (atleti  con  disabilità  agli  arti  superiori  e  inferiori, uomini e donne insieme); per ogni categoria è in programma un tabellone in singolare, uno in doppio e un torneo di consolazione riservato  ai partecipanti  eliminati  durante  i primi  turni.  Da giovedì prossimo, dunque, gli occhi saranno tutti puntati sui campi in terra rossa dello Sporting: nel tabellone maschile, i grandi favoriti sono lo statunitense Conner Stroud (numero 25 del ranking ITF) ed  il  francese  Geoffrey  Jasiak  (numero  38), seguiti  dal  marocchino  Mark Boukartacha, entrato  nella top 100 al numero  80. Occhio, inoltre, alla “leggenda” del   tennis nostrano  Fabian Mazzei, recentemente   tornato   alla   ribalta conquistando  i  Campionati  Italiani  Assoluti  nel  2022  e  raggiungendo  il  14°  posto  nel ranking nazionale nel 2023.  Il tabellone femminile, invece, potrebbe parlare italiano, con la numero 39 al mondo (e 1 nazionale) Marianna Lauro in rampa  di  lancio  e  pronta  a  rivaleggiare  con  la  britannica Abbie Breakwell (numero 43) e con la francese Sandrin Pauline Cauderon (numero 44).
Speranze azzurre anche tra i Quad, dove sulla carta a primeggiare sarebbe il numero 25 al mondo e 1  d’Italia Alberto  Saja:  per  conquistare  il  Trofeo,  però,  dovrà  vedersela soprattutto  con  il  francese  Thomas  Huguenin  (numero  38)  e  con  lo  svizzero  Giuliano Carnovali (numero 50). Una doverosa  citazione, infine,  anche  per  gli  atleti  piemontesi:  tra  gli uomini  ci  saranno  Luca  Paiardi (CUS  Torino),  fresco  di  ingresso  nella  top  5  del  ranking  nazionale,  Roberto Toso (CUS  Torino,  numero  18  d’Italia)  e  Claudio  Santoro (Sportdipiù  Torino,  numero  42 d’Italia). Tra i quad, i rappresentanti regionali saranno invece Vincenzo Troilo (Sfide Torino, numero 6 d’Italia), Alessandro Bernardi (Tennis Club 4 Maggio Romagnano Sesia) ed Hegor Di Gioia (Sportdipiù Torino). A valorizzare ulteriormente una manifestazione già di per sé ricca di appeal sarà un’altra iniziativa molto importante: nella giornata di giovedì 27, infatti, un  gruppo di  pazienti dell’Unità Spinale Unipolare di Torino  sarà presente al Circolo della Stampa – Sporting e assisterà  alle  gare  d’esordio  del  Trofeo.  Questo rappresenta uno dei capisaldi del movimento  paralimpico internazionale:  promuovere  l’avviamento  allo  sport  di  ragazzi  e ragazze  con  mielolesione  attualmente  in  fase  di  riabilitazione  all’interno  delle  strutture ospedaliere dedicate. Principale artefice della rinascita del Trofeo della Mole è proprio la SSD Volare, società sportiva di Alessandria nata nel 2011  per promuovere  il  wheelchair  tennis  attraverso l’organizzazione  di  eventi  di  livello  regionale,  nazionale  e  internazionale  (tra  cui  7  tornei nazionali  FIT  ad altissimo  livello, 3 Campionati Italiani  tra  Assoluti e a squadre,  1 Master Finale, 14 Tornei Regionali e più di 100 raduni di tennis in carrozzina coinvolgendo tutte le regioni  del  Nord  Ovest):  «Per  la  nostra  società  –  sottolinea  il  Responsabile della  Volare Gianluca  Cosentino  –  l’organizzazione  del  Trofeo  della  Mole  è  sinonimo  di  grande soddisfazione ma, soprattutto,  rappresenta il culmine di un percorso di crescita costruito negli   anni   sul   fronte   nazionale   grazie   ai   numerosi   eventi   organizzati.  Questa consapevolezza ci ha convinti, con la dovuta  maturità,  a  provare  il  grande  salto  sul palcoscenico internazionale. Per il futuro, il nostro auspicio è quello di far tornare il torneo ai livelli d’eccellenza che lo hanno sempre  contraddistinto  attraverso  la  grande  passione che, da anni, io e i miei collaboratori mettiamo al servizio dello sport. L’evento è intitolato alla memoria  di  Mariella  Echampe,  mamma  del  nostro  Presidente  Paolo  Bonino:  la ricordiamo  con  grande  affetto  perché  è  sempre  stata  l’anima  della  nostra  società, insegnandoci molto e credendo sempre nelle nostre potenzialità».

da ufficio stampa evento