AtletiNewsTornei Internazionali

MUSETTI AD AMBURGO TORNA IN CAMPO ALLE 16 CONTRO KOVALIK, DOPO IL SUCCESSO CON ELIAS YMER

Vittoria in due set – 64, 61 – al primo turno dell’Hamburg European Open (ATP500) per Lorenzo Musetti che regola in poco più di un’ora lo svedese n.186 del mondo Elias Ymer qualificandosi al secondo turno del torneo dove troverà lo slovacco Jozef Kovalik, n.172 del mondo da lui mai affrontato in carriera. Per il toscano, testa di serie n.3 del seeding, si tratta della sesta vittoria consecutiva sulla terra rossa del torneo che l’anno scorso lo vide trionfare in finale contro Carlos Alcaraz.

La cronaca del match di 1° turno
Si comincia sotto il tetto del Centrale, unico campo scampato all’accquazzone che ha colpito Amburgo nella mattinata, e l’azzurro nei primi turni di battuta sembra ispirato e centrato tanto nei colpi quanto nella costruzione del suo gioco. Ma è Ymer a costruirsi la prima palla break del match e a convertirla nel 4°game grazie a un gratuito del n.18 del mondo colto dallo svedese lontano dalla linea di fondo.La reazione del toscano è rabbiosa: passante di dritto, risposta aggressiva e dritto a inrociare gli fruttando due palle break e il controbreak che rimette il punteggio in parità dopo 20′ di gioco. Lo spavento sembra aver destato Musetti, Ymer prova a sostenerne il ritmo trovando anche qualche buona accelerazione, ma il tennis dell’italiano col passare dei game prende quota: i colpi si fanno più profondi, entra in scena la palla corta, affiora il primo ace e così la testa di serie n.3 inanella ben 4 giochi consecutivi salendo sul 5-3 e presentandosi poi sul 5-4 alla battuta per chiudere il parziale. Operazione portata a termine con il secondo ace di giornata pochi istanti dopo. 6-4 Musetti 1°set.
SECONDO SET – L’inerzia del match non cambia in avvio di secondo set, anzi. Musetti trova subito il break giocando due game ad alta intensità. Arriva un altro break, confermato anch’esso al termine di un game giocato forse con troppa impazienza. Ma è 4-0 ormai, l’allievo di Simone Tartarini è sempre più confidente, Ymer fa suo il primo game del set tra gli apllausi del pubblico, e altrettanti ne piovono sul toscano per alcuni colpi da lui disegnati che lo proiettano sul 5-1 per poi chiudere il match alla prima occasione disponibile grazie al ventesimo errore gratuito di Ymer.

di redazione e supertennis.tv