AtletiNewsTornei Internazionali

A SAN MARINO VINCE LA PIOGGIA

La pioggia è stata la grande protagonista di giornata di ieri alla 30ª edizione degli Internazionali di Tennis San Marino Open, da quest’anno promossi a Challenger ATP 125 (montepremi € 145.000), sempre più nel vivo sui campi in terra del Centro Cassa di Risparmio di Montecchio. Si è infatti riusciti a disputare solo uno dei quarti di finale, mentre gli organizzatori e il supervisor ATP Carmelo Di Dio sono stati costretti a rinviare a oggi il resto del programma. Dunque l’unico ad essersi già garantito un posto nelle semifinali è il bosniaco Nerman Fatic (n.222), capace di estromettere a sorpresa il belga David Goffin, ex n.7 del mondo (attualmente al 100° posto), terzo favorito del seeding. Il giocatore di Sarajevo che compirà 29 anni il 24 ottobre, facendo leva sulla sua fisicità e solidità da fondo, ha controllato l’incontro in lungo e largo, anche grazie ad una versione un po’ scolorita del 30enne di Rocourt, finalista alle Atp Finals quando battè Federer e Nadal.
Scattato dai blocchi con tanta determinazione volando rapidamente sul 3-0, Fatic, che da anni si allena a Ravenna seguito da coach Patricio Remondegui, ha incamerato la prima frazione (6-2) e sullo slancio ha piazzato un break anche nel sesto game del secondo set, confermato salendo 5-2 e senza tremare più di tanto ha chiuso 6-3, dopo un’ora e un quarto di gioco, senza concedere alcuna palla-break a Goffin, per la prima volta in carriera in campo sul Titano. “Sono contentissimo, si tratta di una vittoria incredibile per me, che mi ripaga di tanti sacrifici – il commento a caldo di Fatic, che grazie a questo risultato è già certo di ritoccare il best ranking di n.195 essendosi portato alla casella 188 della classifica live – e mi sento di dedicarla alla mia famiglia e a tutte le persone che mi sostengono ed erano presenti, a cominciare dal mio allenatore. Sono infatti momenti ed emozioni che resteranno per tutta la vita. Ora farò di tutto per recuperare al meglio ed essere pronto per la semifinale”.
Il bosniaco attende il vincente del derby tricolore fra Andrea Pellegrino (n.254) e Alexander Weis (n.305 Atp), proveniente dalle qualificazioni, programmato alle ore 11 sul Centrale. Alle 12.30 scenderà in campo Fabio Fognini (attualmente n.124 Atp), per la prima volta in carriera sul Titano con una wild card e quarto favorito del tabellone, opposto al 20enne mancino spagnolo Daniel Rincon (n.264 Atp). Entrambi i quarti di finale previsti sul Centrale saranno trasmessi in diretta da Sky Sport Tennis, le cui telecamere si riaccenderanno alle 19.30 per la seconda semifinale del singolare. Sul campo 2 “De Luigi” alle 13 si affrontano invece l’argentino Federico Delbonis (n.234 Atp) e lo spagnolo Jaume Munar (n.91), seconda testa di serie.

da ufficio stampa torneo