AtletiNewsTornei Internazionali

A CINCINNATI RIENTRA DJOKOVIC. IN GARA BERRETTINI, MUSETTI, SONEGO E SINNER. ARNALDI IN QUALIFICAZIONE

Carlos Alcaraz e Novak Djokovic si ritrovano di nuovo, ad un mese dalla finale di Wimbledon vinta dallo spagnolo, nel tabellone del “Western & Southern Open”, settimo ATP Masters 1000 in calendario, dotato di un montepremi di 6.600,000 che si disputa sui campi in cemento di Mason, un sobborgo di Cincinnati, in Ohio (combined con un WTA 1000). Rispettivamente come prima e seconda testa di serie. La prima testa di serie, lo spagnolo Carlos Alcaraz, entrerà in gara direttamente al secondo turno contro l’americano John Isner, n.111 ATP, in gara con una wild card, o un qualificato, per poi incontrare al terzo turno lo statunitense Tommy Paul, n.14 del ranking e del seeding (replay del quarto di Toronto), e nei quarti il norvegese Casper Ruud, n.8 ATP ed ottava testa di serie. nei quarti di finale. Novak Djokovic, dopo il “bye all’esordio, inizierà il suo torneo contro il semifinalista di Toronto, lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina, n.37 ATP, o contro l’argentino Tomas Martin Etcheverry, n.31 ATP: quindi il britannico Norrie negli ottavi e l’azzurro Sinner nei quarti.
Tra i tanti incontri imperdibili di primo turno quello tra le star statunitensi americane Ben Shelton, n.41 ATP, e Christopher Eubanks, n.29 ATP, con il 20enne di Atlanta avanti 2-1 nei precedenti. Poi c’è il match tra il britannico Cameron Norrie, n.13 del ranking e del seeding, ed il francese Gael Monfils, n.276 ATP (in gara con il ranking protetto), con il transalpino avanti 2-0 nei precedenti. Merita anche la sfida “past champion” tra il tedesco Alexander Zverev, n.16 del ranking e del seeding, vincitore nel 2021, ed il bulgaro Grigor Dimitrov, n.20 ATP, a segno nel 2017, con “Sascha” avanti 4-1 nel computo dei precedenti. Per il 26enne di Amburgo si prospetta poi un terzo turno di fuoco contro il russo Daniil Medvedev, n.3 del ranking e del seeding, trionfatore nell’edizione del 2019, desideroso di riscattare il passo falso contro De Minaur nei quarti di Toronto. Il moscovità è avanti 9-6 nel computo dei precedenti con il ragazzone di Amburgo.
Ma forse il più grande dei primi turni “blockbuster” è quello che vede di fronte il canadese Felix Auger-Aliassime, n.12 del ranking e del seeding, che sta attraversando un periodo piuttosto avaro di risultati, e l’azzurro Matteo Berrettini, n.38 del ranking. Il 27enne romano è in vantaggio per 4-1 nei precedenti ma il 22enne di Montreal si è imposto proprio nel match giocato a Cincinnati, negli ottavi dell’edizione del 2021. Entrambi cercheranno di rimediare alle uscite anticipate a Toronto, dove Berrettini ha perso al secondo turno con contro il connazionale Jannik Sinner mentre Auger-Aliassime è stato sconfitto addirittura all’esordio dall’australiano Max Purcell.
Durissimo esordio per il campione in carica, il croato Borna Coric, n.15 del ranking e del seeding, che inizierà la difesa del titolo contro lo statunitense Sebastian Korda, n.32 WTA, mai affrontato in carriera. Per il 26enne di Zagabria si prospetta poi un secondo turno contro il polacco Hubert Hurkacz, n.17 ATP (che a Toronto ha messo paura ad Alcaraz) ed al terzo turno una potenziale rivincita della finale dello scorso anno contro il greco Stefanos Tsitsipas, n.4 del ranking e del seeding.
Per Lorenzo Musetti ci sarà l’esordio contro Daniel Evans, un cliente non facile sul veloce e un eventuale secondo turno con Medvedev, rivincita della sfida persa a Toronto 6-4 6-4. Lorenzo Sonego troverà un qualificato. Per Sinner invece, bye di primo turno e attesa per il vincente di Francisco Cerundolo e un qualificato. Nel tabellone preliminare c’è Matteo Arnaldi che esordirà contro il francerse Moutet.

di redazione e sito www.supertennis.tv