AtletiNewsTornei Internazionali

ALCARAZ E LA SCONFITTA CONTRO PAUL. INTANTO SI PENSA A CINCINNATI

In un Masters 1000 che passerà alla storia per gli scivoloni dei favoriti e di molti top ten, l’ultimo in ordine temporale è stato quello del primo della classe e campione in carica di Wimbledon, Carlos Alcaraz. Ad eliminarlo al National Bank Open presented by Rogers di Toronto è stato per il secondo anno consecutivo lo statunitense Tommy Paul: “Mi rendo conto di non aver giocato bene questa settimana – ha detto il murciano nella conferenza stampa post match – e in ottica US Open dovrò esercitarmi per salire di rendimento. Ora però il focus è su Cincinnati, un altro Masters 1000 e dunque un grande appuntamento. Ovviamente parlerò con il mio team ma da Toronto riparto con molte lezioni prese. Devo fare meglio un sacco di cose sul cemento”. La sconfitta ha fatto notizia tanto da aver portato il quotidiano spagnolo “Marca” a definire Carlos “irriconoscibile”. Alcaraz, solitamente equilibrato nelle reazioni è addirittura esploso in negatività lanciando la racchetta verso il proprio angolo.
A Cincinnati, la prossima settimana, Alcaraz ripartirà con un bye di primo turno e al secondo troverà il vincente di Isner e un qualificato. Il secondo Masters 1000 consecutivo in altrettante settimane si presenta di livello assoluto e vedrà il rientro in gara di Novak Djokovic, assente dalla finale persa a Wimbledon proprio contro Alcaraz. Il serbo non avrà un esordio sul velluto perché troverà al secondo turno o Davidovich Fokina, tra i protagonisti a sorpresa a Toronto, o l’argentino Etcheverry, giocatore in costante ascesa negli ultimi mesi. Dei primi della classe non manca nessuno. Sono quattro gli azzurri direttamente in tabellone, ovvero Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego. Musetti troverà in avvio il britannico Daniel Evans, pericoloso sulle superfici veloci, e in caso di affermazione potrà cercare la rivincita quasi immediata contro Daniil Medvedev che a Toronto lo ha fermato in due set negli ottavi. Sinner ha un bye di primo turno e nel secondo troverà o Francisco Cerundolo o un qualificato. Matteo Berrettini sarà subito messo a dura prova dal canadese Felix Auger Aliassime, n° 12 del seeding e giocatore che sta attraversando un difficile passaggio stagionale dopo un 2022 di alto livello. Per Lorenzo Sonego avvio di torneo con un qualificato ed eventuale secondo turno non facile contro il vincente di Fritz – Lehecka. In qualificazione proverà a farsi strada, come gli è riuscito la scorsa settimana nel Masters 1000 canadese, il sanremese Matteo Arnaldi.

di redazione