AtletiNewsTornei Internazionali

BERRETTINI SUBITO KO A CINCINNATI

Nel Masters 1000 di Cincinnati, il secondo consecutivo in avvicinamento agli US Open, la protagonista nella prima parte di giornata è stata la pioggia. Programma ritardato di oltre due ore e mezza, poi spazio alla contesa tra Matteo Berrettini e Felix Auger Aliassime, il sesto confronto diretto tra i due con l’azzurro in vantaggio 4-1. L’unica affermazione del canadese era però arrivata proprio sul duro outdoor di Cincinnati, nel 2021. Berrettini non ha saputo prendersi la rivincita due stagioni dopo cadendo in tre set. Nel primo era sembrato sulla strada giusta. Il break decisivo è giunto sul 2-2. L’azzurro ha capitalizzato il vantaggio portandosi sul 5-4 e servizio. Game difficile e cruciale, il decimo, chiuso da Matteo al terzo set point utile e dopo aver salvato due palle per il 5-5 con buon atteggiamento e giusta concentrazione. Nel secondo è stato lui a subire lo stesso trattamento cedendo la battuta nel quarto game per il 3-1 Aliassime, giocatore come l’azzurro alla ricerca della miglior forma. Molto combattuto il settimo gioco, con quattro parità, ma alla fine è stato il nordamericano ad aggiudicarselo, per il 5-2 parziale. Altro break targato Auger Aliassime, per il 6-2 del pareggio nel computo dei set e tutto rimandato alla frazione decisiva. Sul punteggio di 1-1 40-30 per il canadese, altra breve interruzione per pioggia. Rapida asciugatura delle righe del campo e nuova ripartenza. L’equilibrio è stato rotto ancora una volta dal canadese che ha chiuso 6-3 dopo 2 ore e 25 minuti di gioco. Battuta d’arresto che pesa in casa Berrettini, soprattutto pensando ai prossimi US Open, ormai imminenti.

di redazione